Raspberry Pi 400: la tastiera compatta con computer integrato

Raspberry Pi 400: tastiera compatta con computer integrato

La Raspberry Pi Foundation ha annunciato Raspberry Pi 400. Si tratta di una tastiera compatta con un computer basato su ARM integrato. Basta collegarlo a un televisore o monitor utilizzando una delle sue due porte micro HDMI, inserire una scheda microSD, collegare un cavo di alimentazione e mouse e hai un computer di base per le attività quotidiane, la codifica o la riproduzione multimediale. È disponibile a partire da oggi al prezzo di 70 dollari o in un pacchetto che include un mouse, alimentatore, scheda microSD, cavo HDMI e guida per principianti al costo di 100 dollari.

La speranza è che il fattore di forma del Pi 400, oltre a questi articoli in bundle opzionali, lo renda più accessibile e intuitivo. Questo è importante quando vendi un computer economico. È particolarmente importante quando vendi un dispositivo accessibile per aiutare i bambini a imparare a programmare. Sembra più un pezzo di elettronica di consumo che la base per un progetto fai-da-te. “Può stare sotto il tuo albero di Natale e… se apri i tuoi regali alle 9, entro le 10 puoi essere seduto davanti alla tua televisione con un computer“, spiega il fondatore di Raspberry Pi, Eben Upton.

Raspberry Pi 400: la tastiera con pc integrato

Il sogno di Raspberry Pi è sempre quello di attirare le persone ad acquistare un PC e poi indurle a diventare programmatori di computer“, afferma Upton. “Questo è quello che è successo a me, sono stato indotto a comprare una BBC Micro e poi improvvisamente sono diventato un ingegnere del software“. A parte la tastiera e il fattore di forma, il Raspberry Pi 400 è un computer molto simile al Raspberry Pi 4 dello scorso anno. Ha una CPU ARM Cortex-A72 quad-core leggermente più veloce da 1,8 GHz, da 1,5 GHz nel Pi 4, 4 GB di RAM, Gigabit Ethernet, Bluetooth 5.0 e Wi-Fi 802.11ac.

Sono disponibili una coppia di porte micro HDMI (soluzione pensata per applicare due monitor in azienda) che possono trasmettere ciascuna fino a 4K/60Hz, due porte USB 3.0 e una singola porta USB 2.0. L’alimentazione viene fornita tramite una porta USB-C. C’è uno slot per schede microSD per l’archiviazione e c’è un’intestazione GPIO per collegare una varietà di dispositivi di nicchia. Mentre gli interni sono simili ai precedenti dispositivi Raspberry Pi, l’aspetto esterno del Pi 400 è tutt’altro. A seconda della regione in cui lo si acquista, il computer è integrato in una tastiera a 78 o 79 tasti, che ha un design simile alla maggior parte delle tastiere per laptop compatte.

Al momento del lancio, ci sono sei diversi layout di tastiera: inglese, americano, tedesco, francese, italiano e spagnolo. Upton spiega che presto saranno disponibili ulteriori varianti per i mercati norvegese, svedese, danese, portoghese e giapponese. Per fortuna, questa non è la prima tastiera di Raspberry Pi. L’anno scorso ne ha rilasciata una standard senza un computer integrato.

Via

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Studente di ingegneria meccanica, appassionato di tutto ciò che riguarda i motori, la tecnologia e la musica