Google lancia Oreo anche sugli entry-level!

Durante l’ultima conferenza I/O 2017, Google aveva anticipato novità sulla piattaforma Android per tutti gli smartphone. Dopo settimane di tentativi, pare che l’azienda statunitense sia pronta per il rilascio ufficiale di Android Oreo anche per i device entry-level.

Scopriamo insieme di che device si parla e soprattutto quando approssimativamente dovremmo vederlo.

Google fa partire il roll-out di Oreo

Della nuova release del famosissimo (e #1 per numero di smartphone) sistema operativo sappiamo già tutto e su numerosi smartphone è già arrivato da tempo. Nelle ultime settimane, come detto, Google aveva promesso una rapida diffusione anche per i device meno prestanti.

Quello in arrivo, come si rumoreggiava da tempo, sarà Android Oreo “Go Edition”, il sistema operativo destinato ai dispositivi entry-level con RAM a partire da 512 MB fino a 1 GB. Per movimentare e permettere a questi smartphone di godere della nuova release, l’azienda sta anche implementando versioni leggere delle sue app (Gmail, YouTube, Maps, Assistant e simili) ottimizzate.

Google inoltre promette che gli utenti interessati, avendo smartphone generalmente con poca memoria interna, avranno spazio sufficiente per i propri contenuti grazie ad un inserimento inferiore di app preinstallate. Secondo il colosso di Mountain View, i dispositivi con a bordo Android Go garantiranno due volte la quantità di spazio di archiviazione disponibile rispetto a tutti gli altri dispositivi con 8 GB di memoria interna con una normale build di Oreo.

Tra le applicazioni preinstallate all’interno dei dispositivi vi saranno solamente: Google Go, Google Assistant Go, YouTube Go, Maps Go, Gmail Go, Gboard, Google Play, Chrome e la nuova app File Go.

Oltre ad un minor peso, le applicazioni avranno anche un’ottimizzazione sui tempi di caricamento. Pare che i tempi si ridurranno del 15%.

Oltre a queste novità, d’impostazione sarà attiva la funzione Risparmio dati di Chrome.

Finalmente aggiornamenti

Ebbene si, finalmente aggiornamenti anche per smartphone poco prestanti. Negli ultimi anni, infatti, moltissimi telefoni venduti in questo segmento avevano/hanno a bordo versioni di Android decisamente obsolete senza aggiornamenti software da tempo. Google, attraverso il programma “Android Go” sta cercando di cambiare tutto ciò offrendo un’esperienza utente decisamente migliore.

VIA