Tesla Roadster: scatto da 0-60 mph in 1,9 secondi, sarà l’auto dei record?

La Tesla Roadster del 2020 è stata annunciata via Internet la scorsa settimana con alcune caratteristiche tecniche e dichiarazioni di prestazioni incredibili. Ad esempio, il CEO Elon Musk ha detto che la nuova Roadster scatterà a 60 mph in soli 1,9 secondi, il che farebbe diventare la prima auto di serie al mondo a superare il limite di 2,0 secondi.

Una affermazione così audace merita una spiegazione e chi meglio di Jason Fenske ne fornisce una? Nell’ultimo episodio di Engineering Explained, Jason ha lavorato con la matematica e ha fornito un contesto su come il Roadster 2020 potesse raggiungere tale risultato. Inizia con qualcosa di molto semplice: implementazione “Rollout” è il primo piede del movimento della macchina che non è incluso in una misurazione da 0-60 miglia orarie, e molti importanti punti vendita indipendenti rispettano lo standard per rimanere in linea con i record storici che lo includono. Tuttavia, le case automobilistiche tendono a non includerlo nelle figure ufficiali.

VIDEO “Tesla Roadster: da 0-60 mph in 1,9 secondi” VIDEO

Rollout normalmente significa che un’auto sta andando a 5 o 6 miglia all’ora prima dell’inizio del cronometro. Per il modello S P100D di Tesla, il tempo 0-60 mph è 2,28 secondi con rollout e 2,53 secondi senza.

Se Tesla non include l’implementazione, il dato di 1,9 secondi è assolutamente incredibile, il che significa che raggiunge veramente i 60 km / h da fermo. Ora, muovendosi, Jason prende in considerazione alcuni fattori che potrebbero aiutare il Roadster a raggiungere la richiesta di 0-60 mph.

In definitiva, il pezzo più importante del puzzle è la tecnologia degli pneumatici. Con il miglioramento della tecnologia dei pneumatici e con la capacità di gestire una maggiore forza, miglioreranno i tempi da 0-60 mph. Se non si verificano progressi sostanziali, molte macchine si aggirano intorno al marchio di 2,0 secondi. Poi c’è l’affermazione di Musk secondo cui il Roadster potrebbe includere i razzi, no, non lo stiamo inventando, per aiutarlo a volare a breve distanza.

Via

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: