samsung hw-k950

Samsung HW-K950: la soundbar che porta il cinema a casa tua.

La soundbar HW-K950 di Samsung é un prodotto indirizzato ai piú esigenti non solo nel comparto video ma anche del comparto audio ed esigono un sistema all’altezza per la riproduzione di contenuti dal proprio TV. In molti ricorrono per svariati motivi ad un sistema audio esterno da affiancare alla propria TV. Il dispositivo in questione é di fascia alta a mio avviso é uno delle migliori soundbar che ho mai testato soprattutto per gli amanti di film ma all’ occorrenza non disdegna anche la riproduzione musicale, unico difetto forse il prezzo.

Design e caratteristiche

Il design di questa soundbar é veramente piacevole anche se l’ingombro del subwoofer rappresenta un bel problema per chi non ha spazio vicino la TV e vuole nasconderlo esso infatti misura 203,9 x 399 x 414,3 mm. L’aspetto della soundbar frontale é piacevole un frame in alluminio spazzolato con un griglia a maglia fine nella parte frontale e superiore che coprono i vari diffussori della soundbar. Nella parte frontale abbiamo un display che ci permette di interfacciarci con il sistema Home Theatre mediante telecomando oppure mediante i tasti situati nella parte laterale destra della sidebar centrale.

La soundbar centrale si presenta con un design molto minimale e intuitivo misura 1210 x 81,7 x 131,4mm.

Andando a snocciolare il sistema home theatre di Samsung HW-K950 dobbiamo sottolineare come la soundbar gestisce un sistema surround 5.1.4, l’ultimo numero sta ad indicare i canali dedicati al Dolby Atmos. La soundbar centrale gestisce i canali destro sinistro e centrale, ognuno ha un proprio diffusore a cui é abbinato un tweeter gestiti da un amplificatore dedicato da 20 W.

Nella parte posteriore della soundbar centrale abbiamo tutti gli ingressi e le uscite audio del sistema. Abbiamo due ingressi hdmi 2.0a compatibili con risoluzione a 60 Hz UHD, l’uscita supporta anche il canale HDMI ARC, possiamo quindi collegare con un unico cavo la soundbar al Televisore . Vi sono poi come uscite audio un ingresso digitale ottico, un ingresso analogico con jack da 3,5mm, bluetooth e Wi-FI. La connettivitá in modalitá wireless permette di pilotare il dispositivo in modalitá multi room con altri dispositivi mediante l’app Samsung Multiroom, che permette la diffusione della musica in svariati ambienti. L’app permette la fruizione in modalitá Wireless Multiroom della maggiorparte delle applicazioni di streaming musicale famose come Spotify Connect (richiede account premium), Pandora, Amazon Music, Deezer mentre non supporta Apple Music.

Di supporto alla soundbar centrale abbiamo due diffusori posteriori e un subwoofer che sono collegati in modalitá wi-fi con il sistema centrale, l’unico cavo da collegare é quello dell’alimentazione. I due satelliti posteriori hanno una grandezza di 211×141 mm, hanno ognuno due diffusori da 6,35mm di cui quello superiore dedicati al dolby atmos, ognuno con amplificatore dedicato da 35 watt di potenza.

Il subwoofer come accennato in precedenza é piuttosto grande 204x 399×414 mm il condotto reflex e posto nella parte posteriore mentre sul lato destro é posto il woofer da 20,32cm pilotato da un amplificatore da 160W.

Il telecomando é molto semplice ed intuitivo su di esso troviamo tutti i tasti di cui abbiamo bisogno: selezione sorgente, tasto direzionale menu con tasto centrale play/pausa, selezione effetti , le impostazioni, livello dei canali, i selettori per regolare volume e livello del subwoofer.

HW-K950 é uno dei primi prodotti ad essere progettati in California, dopo il successo riscontrato dalla gamma Radiant 360. L’unica a gestire il sistema dolby atmos oltre al dispositivo oggetto della recensione é HW-K850 che si differenzia per la mancanza degli altoparlanti posteriori.

I formati supportati dal home theatre sono il Dolby atmos, dolby true HD, dolby digital Plus, dolby digital e DTS (purtroppo in semplice modalitá stereo).

La struttura dei diffusori non é in kevlar ma su carta in quanto a detta di Samsung ha migliori proprietá acustiche rispetto ad altri materiali.

Prestazioni

Quando si tratta di apparecchiature home theatre e molto facile avere apparecchi adatti a tal senso “destinati al grande pubblico di Netflix per intenderci”. In Effetti in ambito cinema quasi tutte le soundbar fanno il proprio dovere chi tanto chi meno. Essa il suo compito lo fa abbastanza bene, é in grado di gestire gli spostamenti dinamici di una colonna sonora e gli effetti di un film, oltre ai dialoghi. Inizialmente l’utilizzo per la semplice riproduzione musicale ero un po restio in quanto io preferisco sistemi audio stereo e mi sono dovuto ricredere su questa soundbar. Il mio essere diffidente era dovuto al fatto che avevo già ascoltato altre soundbar che non mi avevano entusiasmato piú di tanto in modalitá musica per il suono piú o meno piatto. Vi sono parecchie modalitá audio disponibili sulla soundbar: Standard, Music, Movie, Clear Voice, Sports, Night che vanno a modificare o ad enfatizzare alcuni particolari dell’audio a seconda delle modalità utilizzata. Ho testato la soundbar principalmente in modalitá audio standard che per quanto riguarda la riproduzione musicale poteva andare a rovinare o falsare i risultati in quanto é quella che non comporta rielaborazioni audio da parte dell’equalizzatore di sistema. L’unica modalità che ho trovato utile é Night in quanto va a diminuire la potenza del Subwoofer e gli effetti avvolgenti del Dolby Atmos senza sacrificarli piú di tanto  andando a limitare il disturbo per i vicini. Andando a fare un prova solo audio in modalitá wireless il sistema mi ha colpito per la ottima riproduzione musicale. Ho fatto le mie prove con un dvd del concerto Live in Japan delle PFM e mi ha sbalordito sembrava di essere al concerto dal vivo in quel momento con tutti gli effetti della chitarra acustica e del basso perfettamente riprodotti. Non contento di ció ho provato anche con dei file in flac degli ACDC e dei Queen riprodotti da telefono via bluetooth e mi ha soddisfatto la ritengo una delle poche soundbar che si possono utilizzare per gli ascolti musicali. A livelli di volume bassi voglio sottolineare che si perde il dettaglio musicale essendo un sistema non dedicato all’ascolto prettamente audio ma gli si puó perdonare questa mancanza.

A mio avviso se si vuole un sistema polifunzionale destinato sia all’ascolto di musica che alla riproduzione di film con ottimi risultati ed avete un budget sopra i 1000 euro la soundbar Samsung HW-K950 puó giustificare il proprio acquisto, se invece vogliamo un sistema dedicato alla fruizione esclusivamente di musica vi consiglio di costruirvi un sistema ad HOC stereo con amplificatore e casse acquistati separatamente seppur performante la soundbar non sará mai quanto un sistema dedicato al puro ascolto musicale . Ecco il link di acquisto su Amazon ad un prezzo di 1625 euro.

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.