Razer

Razer Phone 2, il super smartphone per videogames

Smartphone top di gamma

Arriva un nuovo smartphone, il Razer Phone 2 che tenta di dare una scossa al mercato puntando forte su un determinato tipo di discorso. E’ uno smartphone particolare, pensato e concepito esattamente per soddisfare le esigenze dei videogiocatori più esperti ed accaniti. Appena svelato ha messo in evidenza un aspetto simile a quello presentato dal modello precedente, da cui si differenzia grazie alla scocca in alluminio ma anche per essere molto resistente all’acqua. Il dispositivo tra le altre caratteristiche possiede uno schermo da 5,7 pollici e 120 Hz, che è in grado di ottenere il 50% di luminosità in più rispetto alla prima generazione. Una grande novità insomma, che in più al suo interno monta il processore Qualcomm, un piccolo dispositivo considerato di fascia elevata, lo Snapdragon 845, insieme alla Gpu Adreno 630.

RAZER PHONE 2

Caratteristiche specifiche del nuovo Smartphone

Il Razer Phone 2 ha una memoria volatile da 8 GB “Ram” e 64 GB di memoria interna (o memoria rigida). Inoltre questo ottimo telefono possiede una doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel, corredata inoltre da grandangolare e teleobiettivo, in più una camera frontale da ben 8 megapixel, che inoltre supporta anche lo streaming video in ottima risoluzione Full HD. Tra le altre caratteristiche è molto importante evidenziare la presenza del doppio speaker frontale (una bella novità) e la batteria da 4.000 mAh che promette di eseguire il 50% di ricarica in soli trenta minuti. Inoltre questo ad oggi risulta essere l’unico telefono ufficialmente certificato da Netflix per i contenuti video in HDR e audio in Dolby Surround 5.1. Lo smartphone Phone 2 di Razer è disponibile a partire dal prezzo di 849 euro. Questo é attualmente considerato il miglior smartphone, per ciò che concerne l’attività dedicata ai videogames, che tra l’altro può vantare un numero davvero ragguardevole di appassionati, dislocati in tutto il pianeta, che pare tuttavia essere ancora in grande e continua crescita.

Autore dell'articolo: Marco Tavolacci