OnePlus 6 viene certificato da TENAA – ecco le specifiche complete

Il nuovo top di gamma OnePlus 6 dovrebbe essere annunciato in meno di due settimane. La data dell’annuncio ormai imminente significa principalmente un intensificarsi di leaks e rumors, che saranno sempre più affidabili. Di fatto, potremo avere una panoramica completa delle specifiche tecniche e del design dello smartphone prima dell’annuncio ufficiale.

Sul sito dell’ente regolatore cinese TENAA, è comparsa la scheda tecnica completa di OnePlus 6. Il nome utilizzato è in realtà OnePlus A6000, ma chiaramente si riferisce al nuovo top di gamma della compagnia cinese. Nella lista sono presenti tutte le specifiche tecniche complete: scopriamole insieme.

TENAA ci informa che OnePlus 6 avrà a bordo, come previsto, il nuovissimo Qualcomm Snapdragon 845, processore octa-core clockato a 2.45GHz. Per quanto riguarda la memoria, saranno presenti due versioni: una da 6GB di RAM e 64GB di memoria interna e una con addirittura 8GB di RAM e 128GB di memoria interna. Per quanto riguarda la batteria, troveremo a bordo una classica 3300mAh, che dovrebbe essere sufficiente per arrivare a fine giornata.

L’ente certificatore cinese TENAA certifica OnePlus 6: ecco la lista delle specifiche tecniche completa e ufficiale

Passiamo al display. Secondo il sito cinese, OnePlus 6 sarà equipaggiato con un display da 6.28 pollici con tecnologia Super AMOLED. La risoluzione sarà di 1080 x 2280 pixels, per un formato a 19:9. Nonostante non sia esplicitamente indicato da TENAA, sappiamo per certo che esso avrà la “notch” tipica di iPhone X: una scelta piuttosto deprimente in termini di design.

Per quanto riguarda il retro, avremo una dual camera con un sensore da 16MP e uno da 20MP. Frontalmente, avremo una fotocamera da ben 16MP. Le dimensioni di OnePlus 6 saranno di 155.7 x 75.35 x 7.75 mm, con un peso complessivo di 177 grammi. A bordo troveremo preinstallato Android 8.1 Oreo, con la OxygenOS proprietaria di OnePlus. Non si hanno ancora informazioni precise riguardo alla presenza di un sensore di impronte, ma probabilmente ci sarà.

Via

Autore dell'articolo: Simone Gobbi

Sono un ragazzo di 20 anni, perito energetico. La tecnologia è sempre stata la mia grande passione, e scrivere di tecnologia è il mio hobby preferito in assoluto.