Eclissi, questa sera gli occhi vanno puntati nel cielo

Ore 20.20. Si tratta di una eclissi parziale, l’ultima del 2017. Per vedere a occhi nudi il prossimo evento dall’Italia bisognerà attendere il 27 luglio del 2018 quando si avrà una eclissi totale.

 Questa sera occhi puntati sul cielo, precisamente bisognerà guardare verso est.

L’eclissi sarà causata dall’ombra della Terra proiettata dal Sole sul nostro satellite. La Luna apparirà più grande per la prossimità con l’orizzonte e quindi la vicinanza a termini di paragone come palazzi o alberi.

Il termine del fenomeno è previsto per le  22.51, quando la Luna uscirà dalla penombra.

Un’eclissi lunare parziale si verifica quando la Luna non è abbastanza vicina all’eclittica da poter transitare per l’intera ombra terrestre, quindi viene occultata solo in parte mostrando un profilo falcato.

È di minore interesse scientifico rispetto alle totali.

eclissi

Fra le più recenti eclissi lunari parziali, visibili anche dall’Italia, si ricorda quella del 7 settembre 2006 (con magnitudo del 18,3%) durante la quale fu possibile osservare solo l’uscita dall’ombra dopo che la Luna sorse.

Un’eclissi lunare è un noto fenomeno ottico durante il quale l’ombra della Terra oscura del tutto o parzialmente la Luna e che si verifica nel momento in cui quest’ultima è in fase di “piena” mentre Sole, Terra ed essa si trovano allineati in quest’ordine.

A causa delle reciproche distanze fra il Sole, la Luna e la Terra l’ombra che si introduce per interposizione di quest’ultimo corpo, è di forma conica.

Nelle eclissi lunari il cono d’ombra proiettato dalla Terra è sempre molto più ampio della Luna, ed è accompagnato da un cono più ampio, detto cono di penombra, nel quale solo una parte dei raggi del Sole vengono intercettati dalla Terra.

Si possono avere perciò vari tipi di eclissi di Luna, a seconda che la Luna entri totalmente (eclissi totale) o parzialmente (eclissi parziale) nel cono d’ombra, totalmente o parzialmente nel cono di penombra (eclissi penombrale).

Fonte

Matteo Incani

Perito industriale in Informatica, ex arbitro e soccorritore con la passione per la tecnologia come ausilio al lavoro. Tento quotidianamente di diffondere l'informatica e la scienza rendendole di facile comprensione.

    Close