Asus RoG Strix Fusion 300:

Asus RoG Strix Fusion 300: cuffie da gaming con audio surround 7.1

Le cuffie RoG Strix Fusion 300 sono pensate per i giocatori che passano molte ore davanti al monitor, per giocare  principalmente, ma talvolta possono essere usate anche per ascoltare musica disattivando il surround 7.1.

Design

Le cuffie sono abbastanza grandi della categoria circumaurali, ma sono leggere grazie ai materiali utilizzati, principalmente plastica. L’archetto é imbottito ,permettendo alle cuffie di essere indossate per lunghe sessioni di gioco. La parte dell’archetto interno é in metallo ciò  conferisce solidità permettendo una facile regolazione ad ogni dimensione del capo.

Unboxing

All’interno della confezione in plastica trasparente con Asus e indicazione del modello troviamo un cavo usb/ micro-usb per alimentare i led RGB posti sulla parte esterna della cuffia , un cavo jack da 3,5 mm maschio, un ricambio dei padiglioni in tessuto che vanno a sostituire quelli in pelle montati sulla cuffia, e infine a prima vista le cuffie.

Prestazioni

La scelta di poter cambiare i pad auricolari é particolarmente utile in quanto quelli in pelle nel periodo estivo fanno sudare l’orecchio, e l’altro tipo in tessuto fornito nella confezione risultano  piú traspiranti. A livello di prestazioni non vi é una differenza marcata tra i due pad. Durante le mie sessioni di gaming i pad in pelle risultano essere piú precisi nella riproduzione delle gamme di frequenza medio basse. Non sono cuffie per audiofili, quindi da poter utilizzare per l’ascolto di musica, perché sono pensate per il gaming quando il cavo usb é inserito vi é la possibilità di attivare il surround 7.1 nei giochi mediante il tasto posto sulla cuffia sinistra oltre ad illuminare i led delle cuffie.

Se utilizzate in modalità stereo i due altoparlanti da 50 mm restituiscono una gamma di frequenza medio-bassa piú marcata rispetto alle alte frequenze, un po squilibrate nelle gamme di frequenza, improponibili nell’ascolto musica per i più pignoli. Se utilizziamo le cuffie in modalità surround invece scopriamo che le loro prestazioni sono migliori: in gaming soprattutto negli spara-tutto   rendono il gioco più immersivo grazie al dettaglio audio del surround, il suono risulta ricco di dettaglio e coinvolgente e puó essere usato non solo in gaming ma anche su piattaforme video come Netflix per fruire dei film con audio 7.1 da PC.

In realtá non é un vero audio surround il suono viene virtualizzato in modalitá 7.1 come giá detto viene abilitato esclusivamente collegando il cavo usb e jack 3,5mm.

Possono essere impiegate su molteplici piattaforme non solo PC, ma anche consolle,  Xbox One, PS4 e anche smartphone e tablet.

Conclusioni Finali: Asus RoG Strix Fusion 300

Sono decisamente grandi come cuffie non facili da trasportare, ma é comprensibile visto che sono disegnate per postazioni PC Gaming. Sono confortevoli grazie all’archetto imbottito e regolabile su varie misure. Il difetto di queste cuffie é il prezzo decisamente elevato, il surrond non giustifica il prezzo di vendita.  Troviamo cuffie stereofoniche che suonano allo stesso livello, al di sotto del prezzo a cui vengono offerte le Asus RoG Strix Fusion 300.

Se riuscite a trovarle al di sotto dei 100 euro prezzo a cui vengono offerte on-line, allora  i video-giocatori potrebbero fare un buon acquisto altrimenti optate per delle buone cuffie stereo.

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.