Samsung C27HG70: monitor da gioco con tecnologia HDR

Il nuovo monitor Samsung C27HG70 da 27 pollici è un fantastico monitor curvo da gaming di fascia alta della casa coreana.

Esso ha però una grande pecca il supporto al HDR su Windows 10: non funzionerà in Plug&Play al contrario delle Consolle PS4 e XBOX One  su cui funziona bene.

Il display è un dispositivo di fascia alta dedicato al Gaming ma dato le sue caratteristiche,  può essere utilizzato anche per postazioni di lavoro.

Si caratterizza per essere un dispositivo destinato al gaming per il semplice motivo che ha un tempo di risposta di appena 1ms oltre al refresh rate  pari a 144Hz.

Spulciando tra le specifiche tecniche non solo la diagonale del pannello e HDR  sono caratteristiche tecniche interessanti di questo diplay.

Anche il display curvo 1800R, Tecnologia AMD FreeSync2 lo rendono un prodotto interessante, soprattutto per gli amanti delle schede video Ati (sotto vi spiego il perché).

Per finire la tecnologia Quantum Dot garantisce una gamma cromatica più ampia rispetto ai tradizionali display VA Standard.

Prezzo

Su Amazon.it è disponibile la versione da 27” della serie CHG70 ad un prezzo di 550 euro al momento della recensione, di certo il C27HG70 non è un display economico. Segnalo che è disponibile la versione da 32 pollici con 40 euro in più.

Design e funzionalità

Il display curvo è circondato da bordi minimali, il doppio snodo della staffa con un finale a “V” permette una facile regolabilità della postazione. Per chi ha una scrivania di piccole dimensioni, può valutare  l’installazione di un supporto VESA 100 x 100mm compatibile.

La forma curva del display lo rende un display dal design ergonomico, in quanto la curvatura va ad assecondare la fisionomia dell’occhio umano . Permette agli occhi di stancarsi meno in quanto i bordi e il centro sono ad una distanza uniforme dai tuoi occhi.

Samsung C27HG70 by technoblitz

Per quanto riguarda la connettività, nella parte posteriore abbiamo:

  • un ingresso display port 1.4;
  • due porte HDMI;
  • un jack da 3,5 mm per audio in uscita;
  • due porte USB 3.0.

Le porte USB sono in grado di erogare fino a 1,5 A per porta quando la modalità fast charge è abilitata dal menu a scomparsa.

 

Da sottolineare come il menu del display sia molto intuitivo. Nel retro del display abbiamo un joystick, in basso a destra, che rende facile e veloce la modifica delle impostazioni. Vi sono nella parte bassa del display tre tasti shortcut  che richiamano le modalità personalizzate precedentemente impostate.

Qualità dell’immagine

Il pannello con risoluzione massima 2560 x1440 di tipo VA di Samsung C27HG70 utilizza la tecnologia Quantum DOT per aumentare la gamma di colori disponibili. La precisione dei colori seppur non sia un monitor professionale ma destinato al gaming si nota soprattutto con il device settato in modalità sRGB. Adatto particolarmente per coloro che all’occorrenza oltre a dedicarsi all’attività video-ludica si dedicano anche ad  attività, come editing foto e video vista la precisione nella riproduzione della gamma di colori.

La luminosità settata al massimo risulta essere sufficiente per quasi tutte le condizioni. A volte risulta essere  eccessiva e va abbassata dal pannello delle impostazioni se ci troviamo in una stanza buia e abbiamo settato il tempo di risposta standard.

La situazione cambia se diminuiamo il tempo di risposta impostando il display Samsung C27HG70 su le due modalità “Più rapido” e “Il più rapido”, la luminosità cala drasticamente ma rende più piacevole l’utilizzo al buio.

All’interno del menu display abbiamo varie impostazioni con la possibilità di scegliere la modalità di riproduzione dell’immagine:

  • personalizzato,
  • luminosità elevata,
  • FPS,
  • RTS,
  • RPG,
  • AOS,
  • sRGB,
  • Cinema.

Oltre alle solite modalità preconfigurate nei display da gaming per le varie tipologie di giochi sono rimasto abbastanza sorpreso per la modalità sRGB che restituisce dei colori molto fedeli alla realtà, ciò permette all’occorrenza di usarlo anche per lavori di grafica, editing foto e video.

Il display è di tipo VA (Vertical Alignment) che rappresenta un buon compromesso tra qualità dell’immagine e tempi di risposta, da sottolineare gli angoli di visione buoni anche se sotto questo aspetto continuo a preferire gli OLED questione di gusti e di che tipo di uso bisogna fare del display.

Andando a parlare del pannello in questione ha un buon contrasto, la profondità dell’immagine è molto buona e in modalità HDR offre quasi una visione 3D.

Prestazioni di gioco

Il display della casa coreana restituisce un refresh rate di 144 Hz con un tempo di risposta di appena 1ms (misurato in MPRT, Moving Picture Response Time, standard che misura il motion blur), dispositivi di altri brand, dotati di schermo VA arrivano ad avere un MPRT compreso tra 4 e 6 millisecondi.

È bello vedere il supporto di AMD FreeSync nella lista delle caratteristiche tecniche anche se da possessore di scheda Nvidia avrei preferito il supporto anche del Nvidia G-Sync.

Ciò che possono fare gli utenti Nvidia è usufruire del refresh rate a 144 hz e sono limitati all’uso del V-Sync standard, che talvolta restituisce lag indesiderati.

Per quanto riguarda HDR funziona molto bene su PS4 e Xbox One basta collegare HDMI, inserire un blue-ray all’interno dell’unità e tutto funzionerà.

Windows 10 invece non va molto d’ accordo devi assicurarti di avere una scheda compatibile per usufruire del HDR ed abilitarlo dal menu impostazioni.

Samsung elenca come compatibili AMD RX550, RX560, RX 570, RX580, RX480,RX 470, RX 460, Nvidia Titan X, GTX 1080 Ti, GTX 1080, GTX 1070, GTX 1060, GTX 1050.

Il mio PC di Casa contiene una scheda grafica non elencata una MSI GTX 750Ti e il supporto al HDR non è ottimale.

Conclusioni finali: Recensione Samsung C27HG70

Nonostante i guai del HDR il Samsung C27HG70 è un buon monitor offerto ad un prezzo troppo elevato se si riesce a trovare online sotto i 550 euro è un best buy.

L’accuratezza del colore , refresh rate, tempo di risposta, HDR sono feature interessanti ma il supporto al solo AMD free sync lo rende un display più adatto ad i FAN delle schede video AMD. Visto il prezzo avrei preferito un supporto anche per la tecnologia di Nvidia G-Sync.

Se valutate l’acquisto ed avete scheda della Nvidia lasciate stare. Questo display sarebbe sprecato non esprime tutto il suo potenziale da il suo forte solo con scheda video AMD.

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.