Rabona

Rabona Mobile propone Mondiale Plus: minuti, sms e 35GB!

Rabona Mobile, uno dei operatori virtuali che si appoggiano a Tim, ha presentato la nuova offerta dedicata ai nuovi clienti che attivano nuova sim o effettuano la portabilità. La nuova offerta che prende il nome di Mondiali Plus offre veramente tanto al cliente, soprattutto in rapporto al prezzo mensile. Spesso però, nonappena si sente parlare di virtuale, sorgono i dubbi: conviene dunque valutare attentamente le nuove propone dei gestori virtuali.

Rabona Mobile con Mondiale Plus: quanta roba!

Nell’era dei giga che non bastano mai le offerte di alcuni operatori virtuali rimbombano ancor di più. Questa volta, dopo alcuni offerte di NoiTel, arriva Rabona Mobile con la sua Mondiale Plus, promozione molto molto ricca a soli 9.99€ al mese.

La promozione, attivabile dalle ore 16 di oggi fino alle ore 17 di sabato 17 febbraio, propone le chiamate illimitate (verso tutti), 35 sms (verso tutti) e ben 35 GB di internet in 3G. Come specificato, la navigazione internet sfrutterà la rete 3G di Tim e non la 4G.

Il costo per il passaggio del proprio numero o attivazione del nuovo è pari a 35€ (come per tutte le altre offerte di Rabone Mobile) con 2 mensilità comprese nella spesa.

Importante novità anche per i già clienti: la tariffa in questione, a differenza di tante altre destinate solamente ai nuovi clienti, è attivabile anche ai già clienti Rabone Mobile. Il costo di attivazione, in questo caso, ammonta a 10€.

Roaming

In conformità a quanto previsto dalle recenti disposizioni sul Roaming indicate dall’UE,  anche Rabona Mobile prevede l’utilizzo delle proprie offerte anche in Unione Europea. Per permettere la navigazione basterà chiamare l’assistenza clienti al numero 4000 e chiederne l’abilitazione.

Validità e scadenza della promozione

Come anticipato poco sopra, la promozione è attivabile da oggi 13/02 fino a sabato 17/02. La promozione non ha scadenze previste nel prossimo futuro e dunque, a meno di soprese alla “NoiTel King”, rimarrà così per sempre.

Autore dell'articolo: Simone Quaglia