Citroen DS 7 Crossback, il suv francese

La DS 7 Crossback è stata portata all’esordio da Emmanuel Macron durante la sfilata per le strade di Parigi per raggiungere l’Eliseo appena dopo l’elezione. Si era capito subito che il primo suv di DS rappresentava davvero una concezione di Sport Utility Vehicle davvero interessante e in linea con i tratti di eleganza e ricercatezza cari al marchio francese stretto parente di Citroën.

DS 7 Crossback

Le proporzioni esterne sono molto ben riuscite con linee in grado di mietere consensi ad ogni latitudine. L’intento del costruttore francese è infatti anche quello di spopolare in Cina; è chiaro che l’abbondanza delle cromature sia volontà di spopolare anche lì. L’abitacolo, nonostante la DS 7 Crossback superi appena i 4 metri e mezzo di lunghezza, prevede una grande possibilità di sfruttamento visto che lo spazio per cinque passeggeri non manca assolutamente e quello centrale sul divano posteriore sarà agevolato dall’assenza del tunnel della trasmissione.

DS 7 Crossback

Molto bella la plancia all’interno con grande schermo centrale da 12,3 pollici per la strumentazione dietro il volante e da 12 pollici per la gestione del sistema multimediale. Tuttavia la disposizione dei comandi richiede particolare attenzione visto che l’organizzazione non sembra molto ben curata. Niente da dire invece per l’impiego di materiali di qualità elevata come la Nappa, l’Alcantara, l’alluminio e il cristallo. Cinque le possibilità di scelta per gli interni: Bastille, Rivoli, Faubourg, Opéra e Performance Line.

Quanto comfort!

Lo studio sulle sospensioni è da sempre un marchio di fabbrica per Citroën (anche se non parliamo direttamente di quest’ultima); sulla DS 7 è possibile avere le sospensioni predittive che cambiano l’assetto del veicolo in funzione dei dati derivanti da una telecamera che analizza le asperità del fondo stradale. Ma il comfort si percepisce anche nei dettagli visto che i sedili anteriori possono essere dotati di funzione massaggio. Ad aggiungere ulteriore “peso” al comfort generale ci pensa anche un’optional che permette di guidare la DS 7 in modalità semiatuonoma fino al raggiungimento dei 180 km/h.


Nel 2019 arriverà anche la versione E-Tense, un’ibrida plug-in dotata di trazione integrale e 300 cavalli che dovrebbe affiancarsi ad una futura produzione full-electric che sarà in listino per tutti i modelli DS del futuro. Guarda il prezzo di DS 7 sul sito dsautomobiles.it. In questo momento gli allestimenti sono il SoChic, Business e Grand Chic. Tutti con motore turbo a iniezione diretta di benzina da 180 e 225 cavalli o diesel da 130 e 180 cavalli.

Luigi Marra

Il mio nome è Luigi, nella vita sono un Ragioniere. Nel tempo libero coltivo la mia passione per la tecnologia e i motori che risale a quando ero bambino.