Mega Pack PlayStation VR: il regalo perfetto per Natale

Mega Pack PlayStation VR: il regalo perfetto per Natale

Nelle scorse ore, Sony Interactive Entertainment ha comunicato la disponibilità del nuovissimo bundle per PS VR, chiamato Mega Pack PlayStation VR. Il pacchetto contiene tutto ciò che è necessario per vivere al meglio l’avventura nel mondo della realtà virtuale, tramite PS4. Venite a scoprire tutti i dettagli dell’interessantissimo pacchetto.

Leggi di più a proposito di Mega Pack PlayStation VR: il regalo perfetto per Natale

Oculus

Oculus VR presentati nuovi modelli

Oculus Go Pochi giorni fa si è tenuto l’Oculus Connet 4, l’evento ufficiale di Zuckerberg in cui sono stati presentati due nuovi modelli di Oculus. Il primo prodotto mostrato è l’Oculus Go, costruito all’insegna di comodità e immediatezza. Questo nuovo modello permette all’utente di immergersi all’interno della realtà virtuale senza l’ausilio di smartphone o altri […]

Ars Europa

Fai un viaggio nel passato con NVIDIA e Ars Europa

NVIDIA ha annunciato che le sue schede video saranno utilizzate da Ars Europa, per il suo progetto Hercules, con l’intento di immergere gli utenti in ambientazioni del passato. In questo modo sarà più facile divulgare la storia, l’arte e la cultura europee. Il progetto consiste nella ricostruzione tridimensionale di ambienti in Realtà Virtuale di aree […]

realtà virtuale

Nintendo Switch potrebbe presto ricevere il supporto alla realtà virtuale

Nintendo Switch è sicuramente una rivoluzione in ambito console. Infatti offre numerose possibilità di gioco, in un unico dispositivo e non solo per una persona, ma offre anche la possibilità di giocare in compagnia. Tuttavia, la nuova console potrebbe presto vantare una nuova modalità di gioco, in aggiunta a quelle già presenti. Da un teardown del sito giapponese Fomalhaut, emerge la possibilità concreta di un facile upgrade della console, per offrire la realtà virtuale.

Leggi di più a proposito di Nintendo Switch potrebbe presto ricevere il supporto alla realtà virtuale

OnePlus 4

OnePlus 4: cosa ci si aspetta dal prossimo Flagship OnePlus

Inutile nasconderlo, l’uscita negli scorsi mesi di OnePlus 3T si è rivelata una mossa molto azzeccata, date le prestazioni e le qualità di questo dispositivo. Ora però tutta l’attenzione degli amanti del brand OnePlus si stanno riversando su quello che sarà il prossimo Flagship dell’azienda, ovvero OnePlus 4. Cosa dovremmo aspettarci dal nuovo top di gamma?

OnePlus 4

Display

Il Display del prossimo smartphone marchiato OnePlus dovrebbe mantenere la stessa dimensione dei modelli precedente. Fin dal primo modello la dimensione è sempre stata da 5,5 pollici. Aumentarla o diminuirla potrebbe essere un azzardo non da poco per la casa, dato che questa sembra essere la dimensione preferita per i device di oggi.

OnePlus 4

Quello che potrebbe cambiare effettivamente è la risoluzione. Da alcuni rumors trapelati infatti, sembra che OnePlus 4 avrà un display con una definizione 4K. La scelta verrebbe fatta per rimanere al passo con gli altri top di gamma, che stanno scegliendo questa risoluzione, ma anche per un altro motivo ben preciso che potremmo riassumere in due semplici parole: Realtà Virtuale!

Insieme al lancio di OnePlus 4 infatti dovrebbe essere commercializzato anche un VR e, per godere appieno della realtà virtuale, la risoluzione 4K sarebbe l’ideale.

 Batteria

Un’altra caratteristica che verrà sicuramente migliorata è la batteria. OnePlus 3 ha un batteria da 3000 mAh che, pur essendo un valore considerevole, si è dimostrata sottodimensionata.

Con OnePlus 3T si è migliorato un pò, implementando una batteria da 3400 mAh. Anche perchè questo modello è dotato di Processore Snapdragon 821, 6 Gb di Ram e Display 5.5″, e una batteria più piccola avrebbe garantito una carica non sufficiente.

OnePlus 4

Considerando che, come detto prima, sul nuovo modello ci sarà quasi sicuramente un display 4K, è lecito immaginarsi una batteria ancora più grande, almeno intorno ai 4000 mAh.

Processore e Memoria Ram

Sin dal primo modello, e dai modelli successivi, OnePlus ci ha abituato ad una strategia molto apprezzata dagli utenti, quella del “non accontentarsi”. Molto probabile quindi che anche il prossimo top di gamma segua questa filosofia.

Partendo dall’ottima base tecnica del 3T è facile immaginare che il nuovo smartphone verrà dotato del nuovissimo Qualcomm Snapdragon 835, associati a 8 Gb di Ram. Quest’ultimo dato fa davvero impressione ma, visto che il modello precedente molta già 6 Gb, è lecito pensare che questo sia il quantitativo di cui potremmo disporre sul nuovo terminale.

Un quantitativo di memoria che consentirebbe a OnePlus 4 di avere una rapidità senza eguali e un’esperienza multitasking mai provata su nessun altro terminale.

Data di Presentazione

Ovviamente è ancora tutto sulla carta, non ci sono notizie confermate ne ipotesi sulla data di presentazione e di commercializzazione di OnePlus 4. Sono circolati in rete solo alcuni rendering con schermi borderless, doppia fotocamere e scocca impermeabile.

Quello che possiamo immaginare è che l’azienda potrebbe sfruttare i ritardi ormai certi di Samsung, che non lancerà il suo Galaxy S8 a MWC, o di HTC che è in forte ritardo sulla produzione del suo HTC 11, per presentare in anticipo il suo nuovo device e sferrare così l’attacco per cercare di sottrarre quote di mercato agli altri brand.

Leggi di più a proposito di OnePlus 4: cosa ci si aspetta dal prossimo Flagship OnePlus

Hugo Barra

Hugo Barra lascia Xiaomi per lavorare con Zuckerberg sulla VR

Solamente tre giorni fa aveva deciso di tornare nella Silicon Valley per problemi di salute. Vice presidente dell’azienda cinese XiaomiHugo Barra ha lasciato la società ed è pronto a tornare in territorio americano. La sua lettera di addio, comincia con un semplicissimo “Thanks for a great 3.5 years, MI fans” In questo articolo si parla appunto dell’addio di Barra nei confronti della società. Egli ha considerato l’esperienza in Cina come una tra le sue più importanti.  Alleghiamo qui il suo post:

Leggi di più a proposito di Hugo Barra lascia Xiaomi per lavorare con Zuckerberg sulla VR

Daydream

Google annuncia i dispositivi Daydream Ready

Nel corso degli ultimi anni abbiamo avuto un grande sviluppo dei VR, i visori che permettono la realtà virtuale, abbinati ad uno Smartphone. Anche Google sta dando una grossa spinta a questa tecnologia dopo aver presentato, nel corso dell’I/O di Maggio 2016, la sua piattaforma Daydream.

Oggi la casa di Mountain View ha annunciato la lista dei dispositivi, già in commercio, che sono compatibili con la sua tecnologia.

Google Daydream Ready

Oltre al Pixel e al Pixel XL, che essendo brandizzati dalla stessa azienda sono ovviamente compatibili già dall’uscita con la tecnologia Daydream, altri dispositivi di aggiungono alla lista.

Google ha annunciato ufficialmente infatti altri dispositivi che sono attualmente in commercio, e che supportano, o supporteranno, la realtà virtuale, una volta che saranno aggiornati a Nougat.

Daydream

Tra i principali vediamo entrare il Mate 9 Pro e il Mate 9 Porsche Design di Huawei, con l’azienda Cinese che sta anche per lanciare, nelle prossime settimane, un auricolare dotato di tecnologia Daydream VR.

Oltre a questi anche lo Zenfone AR di Asus e lo ZTE Axon 7 entrano in lista, con quest’ultimo che sarà compatibile non appena verrà aggiornato ad Android 7.0 Nougat.

Lista completa dispositivi compatibili

Ad oggi quindi, l’elenco degli Smartphone che supportano la piattaforma di realtà virtuale di Google sono:

  • Google Pixel
  • Google Pixel XL
  • Huawei Mate 9 Pro
  • Huawei Mate 9 Porsche Design
  • Moto Z
  • Moto Z Force
  • Asus Zenfone AR
  • ZTE Axon 7

Cosa consente di fare Daydream

La tecnologia VR di Google consente agli utenti di utilizzare molte applicazioni di uso comune, in modalità Realtà Virtuale, mediante l’utilizzo dell’apposito visore e del dispositivo che supporta lo standard.

Tra le applicazioni possiamo già annoverare:

  • Youtube
  • Google Maps
  • Google Street View
  • Google Play Tv
  • Google Play Movies
  • Google Foto

Tutte queste applicazioni possono essere utilizzate in modalità Realtà Virtuale, per una immersione totale nella visualizzazione.

Inoltre gli sviluppatori di terze parti sono già al lavoro per rendere compatibili con la tecnologia VR le proprie applicazioni. Google ha stretto accordi con società come Netflix e Ubisoft, per la realizzazione di applicazioni di intrattenimento, da utilizzare in abbinamento con i visori.

Leggi di più a proposito di Google annuncia i dispositivi Daydream Ready

Asus Zenfone AR

Asus: presentato smartphone con camera da 92 megapixel

Che si tratti di Samsung Galaxy S7 o di Google Pixel, le aziende stanno scommettendo sul futuro della realtà virtuale negli smartphone. Ora è possibile aggiungere Asus a quella lista. La società infatti ha appena annunciato il loro nuovo dispositivo mobile al CES. Lo Zenfone AR sarà colmo di novità, soprattutto incentrate sulla realtà aumentata (AR) e realtà virtuale (VR). Questo si appoggia in gran parte sui software della Google Tango e Daydream; e per puntare al top delle prestazioni viene utilizzato un processore Qualcomm Snapdragon 821, CPU architettata appositamente per queste mansioni. Leggi di più a proposito di Asus: presentato smartphone con camera da 92 megapixel

I più importanti nomi nel campo dei VR insieme per creare degli standard industriali

E’un dato di fatto che la realtà aumentata (virtual reality, ndr) sia uno dei settori più in fermento nell’attuale mondo high-tech. Nonostante gli stadi iniziali di questa avventura, oggi i risultati sono significativi e anche alla portata del grande pubblico. L’esempio classico è il PlayStation VR, dal prezzo accessibile, ma che non garantisce ancora prestazioni che ne […]

HTC Vive VR, oltre 140.000 vendite

Vive VR di HTC è stato lanciato ad aprile, ma fino ad oggi l’azienda è rimasta riservata sui numeri di vendita. Dato che la realtà virtuale è ancora un mercato relativamente nuovo, non ci si aspetta un enorme numero di headset venduti, ma secondo il presidente di HTC, Cher Wang, l’azienda di Taiwan ha venduto […]