Proxima B: Scoperto il "GEMELLO" della Terra

Proxima C, un nuovo pianeta

Chi si occupa di astronomia o è appassionato di ciò (come me) saprà sicuramente che la stella più vicina al nostro Sistema Solare è Proxima Centauri (situata a 4 anni luce dalla terra e nana rossa; il Sole è invece una nana gialla). Proxima Centauri ha stupito tutti quando nel 2016 gli scienziati scoprirono un pianeta orbitare intorno ad essa, ovvero Proxima B (un pianeta straordinario perché situato nella fascia di abitabilità e con probabile presenza di acqua e possibili forme di vita).

Una nuova sorpresa

Ma Proxima Centauri non finisce di stupire. Recentemente, infatti, attorno a questa stella i studiosi hanno scoperto un altro pianeta (per essere più precisi esopianeta, cioè un pianeta al di fuori del nostro sistema solare); Proxima C.

Una scoperta italiana

Questa straordinaria scoperta è stata fatta da due astronomi italiani: Mario Damasso (Osservatorio di Torino) e Fabio Del Sordo (Università di Creta). I due astronomi hanno spiegato che la scoperta di Proxima C non è avvenuta col metodo del transito (praticamente questa tecnica consiste nell’osservare le variazioni della luce emessa da una stella, in questo modo si può capire il passaggio e il movimento di un corpo celeste; appunto questa tecnica si chiama del transito), ma utilizzando un’altra tecnica, ovvero rilevando le perturbazioni gravitazionali causate su Proxima Centauri dagli oggetti in orbita.

Le principali caratteristiche di Proxima C

Proxima C si trova più distante da Proxima Centauri rispetto a Proxima B.

Secondo le prime analisi questo pianeta è sei volte più grande del nostro pianeta Terra. Il suo moto di rivoluzione (cioè il tempo impiegato da un pianeta per percorrere un’orbita intorno alla stella madre) è di 1.936 giorni terrestri! 

Purtroppo ha poche probabilità di ospitare la vita

Sulla sua superficie invece è improbabile che si trovino forme di vita, infatti secondo i due scienziati la sua temperatura media si aggira intorno ai -230 gradi centigradi.

[adrotate banner=”10″]

Conclusioni

Finora queste sono le uniche informazioni che abbiamo su questo nuovo pianeta. Ovviamente si attendono nuovi studi, ricerche e analisi per capire di più su Proxima C e dare ulteriore conferma e mistero a questa grandissima scoperta tutta italiana.

Autore dell'articolo: Gioacchino Savarese

Gioacchino Savarese nasce il 26 maggio 1995 a Nocera Inferiore. Fin da subito è appassionato di misteri, scrittura e scienza. Le sue passioni e i suoi sogni si sono materializzati il 16 maggio 2015 con la creazione del Blog intitolato "I Misteri Del Mondo e Dell'Universo", inoltre ha un canale You Tube (adesso chiamato Specialid) e una Pagina Facebook omonimi. Inoltre ha pubblicato un libro il 19 luglio 2017 intitolato "I MISTERI DELLA VITA NELL'UNIVERSO". Il 27 giugno 2019 ha pubblicato il suo secondo libro: DIARIO DI UN SOLDATO. Il 30 ottobre 2019 ha creato il suo nuovo blog, chiamato Specialid, anche la sua pagina Instagram si chiama Specialid. Continua tuttora la sua ricerca nel mistero, nelle sue attività e a scrivere.