LG G7

LG G7, recensione completa del Flagship Coreano

Forse poco considerato a causa del prezzo di lancio forse troppo elevato, anche se ormai il trend per i top di gamma è sfondare il muro dei 799€, il top di gamma 2018 di LG, ovvero LG G7, ci ha veramente soddisfatti nell’utilizzo quotidiano. Andiamo a scoprirlo insieme nella nostra recensione completa.

LG G7

Unboxing

Ovviamente il primo passo è quello di scoprire la confezione, che in prodotto è molto sobria nel suo colore scuro. All’interno troviamo

  • Smartphone 
  • Caricabatterie Quick Charge
  • Cavo dati Usb – Type-C
  • Cuffie 
  • Panno in Microfibra per la Pulizia del Display

Non usuale la scelta di inserire il panno per la pulizia nella confezione. Anche se è un accessorio che difficilmente porteremo appresso, si rivela utilissimo per ripulire il display dalle ditate e tenere lo Smartphone sempre pulito.

Anche le dimensioni sono veramente molto interessanti, parliamo di 153 x 72 x 7,9 mm di spessore, per un peso di soli 162 grammi. Un dispositivo molto leggero e che, nonostante l’ampio Display, si è rivelato comodo e maneggevole in qualsiasi condizione di utilizzo.

Scheda Tecnica

All’interno della scocca, molto bella sul retro nella nostra colorazione Blu, troviamo:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 845
  • GPU Adreno 630
  • 4 Gb di Memoria Ram
  • 64 Gb di Memoria Integrata
  • Display 6,1″ IPS con 564 ppi di densità
  • Doppia Fotocamera Posteriore 16 + 16 Mpx
  • Fotocamera Anteriore 8 Mpx
  • Jack 3,5 per le cuffie
  • Wi-Fi Dual Band
  • Bluetooth 5.0
  • Nfc
  • Batteria 3000 mAh
  • IP68

Insomma una scheda tecnica davvero da top di gamma, con il potente e affidabile processore Snapdragon 845 e una dotazione Ram e Storage buona.

L’impermeabilità garantita poi dalla certificazione IP68 è un plus non da poco.

Display

Il display è un’unità molto interessante. Con i suoi 6,1″, e l’immancabile Notch, si è rivelato davvero molto buono nell’uso quotidiano. Il punto di forza è la densità dei Pixel, che con i suoi 564 PPI è uno dei più definiti che abbiamo provato. Nessun problema anche a leggere scritte piccolissime e a visualizzare e foto o documenti ricchi di dettagli.

Il Notch o Tacca, prerogativa di quasi tutti gli smartphone del 2018, può essere nascosto a livello software lasciando, nello spazio fisico della tacca, solo le notifiche che quindi non vanno a rubare spazio allo schermo.

Fotocamera

LG G7  è un ottimo dispositivo anche a livello Fotocamera. Il doppio sensore posteriore, 16 + 16 Mpx, ci regala delle ottime soddisfazioni in situazioni giornaliere quindi con molta luce. Con il calare della sera e del buio si comincia a sentire un pò la fatica ma, in definitiva, le foto sono abbastanza buone.

La seconda camera posteriore è studiata per l’effetto grandangolo. Ed è un sensore che riesce a tirarci d’impaccio dalle situazioni più complicate, in tutti i casi dove ci occorre un angolo di visione più ampio del normale. Molto, ma molto, più utile della camera studiata per l’effetto di profondità.

Tantissime le modalità di configurazione della fotocamera. Potremo sbizzarrirci nel modificare le impostazioni per trovare la modalità più consona alle nostre esigenze.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Audio

Presente il jack per le cuffie da 3,5″, l’audio è uno dei punti di forza di questo LG G7. Presente, come sul V30, il Quad DAC Hi-Fi che si attiva automaticamente quando inseriamo le cuffie. Arriva inoltre anche il supporto DTS:X per un audio davvero molto performante.

Come gira

Beh inutile dire che LG G7 gira veramente benissimo. Il processore riesce a gestire tutte le operazioni con una rapidità eccezionale, ma ormai lo Snapdragon 845 lo conosciamo benissimo. I 4 Gb di ram potrebbero sembrare pochi visto che ormai siamo alla soglia dei 10 GB ma, visto come gira il telefono, non sentiamo assolutamente la mancanza di una quantità superiore di memoria.

Batteria

Nelle mie recensioni non metto mai grafici batteria o statistiche varie, perchè sono dati molto influenzati dal tipo di utilizzo che si fa del proprio smartphone.

Questo LG G7 ha una batteria che a prima vista potrebbe sembrare sottodimensionata, visti i soli 3000 mAh. Vi posso assicurare però che con il mio uso normale da lavoro, cioè circa 1 ora di chiamate, oltre 300 whatsapp, almeno 3 ore sui social per gestire i vari gruppi, si arriva a sera con un buon 10% di carica residua.

Inoltre il caricatore rapido, all’occorrenza, ci riesce a fornire l’energia necessaria per arrivare a sera in caso di un utilizzo più intenso del solito.

Conclusioni

In definitiva questo LG G7 lo consigliamo a tutti coloro che vogliono uno Smartphone con display molto ampio, molto definito, e che hanno però bisogno di un prodotto maneggevole e non troppo grande.

Il prezzo ad oggi è uno dei punti di forza. Uscito sul mercato a 799€ infatti, oggi lo troviamo online sotto i 400€ e, a questo prezzo, diventa veramente un prodotto da tenere in grande considerazione.

Una delle poche note negative che ho riscontrato è stata la lentezza del riprendere il segnale, una volta perso. Ma potrebbe essere una questione relativa alla zona dove ho utilizzato il telefono anche se, onestamente, si è ripetuto quasi tutte le volte e non mi era mai capitato con altri terminali.

 

Autore dell'articolo: Luigi Marra

Il mio nome è Luigi, nella vita sono un Ragioniere. Nel tempo libero coltivo la mia passione per la tecnologia e i motori che risale a quando ero bambino.