22 app

Google elimina 22 App Dannose dal Play Store

Con una notizia pubblicata oggi Google ha annunciato di aver eliminato 22 App dal Play Store, che elencheremo in seguito, che erano progettate esclusivamente per ingannare gli inserzionisti e raccogliere dati personali del proprietario dello smartphone su cui erano state installate.

Play Store, eliminate 22 App pericolose

Le applicazioni in questione utilizzavano un Malware che le faceva figurare con un altra app. All’utente appariva la schermata dell’app che desiderava aprire ma, su di essa, era presente una finestra nascosta (della misura di 0 Pixel di Altezza e 0 Pixel di Larghezza).

La finestra nascosta aveva l’unica funzione di simulare la falsa interazione dell’utente generando i clic fasulli.

Le 22 app in questione sono state scaricate e installate dal Play Store 2 milioni di volte da ignari possessori di Smartphone Android e iOS. La cosa incredibile è che il sistema entrava in funzione indipendentemente dall’apertura dell’App stessa da parte dell’utente.

Come ci si poteva accorgere della cosa?

L’unico indizio che qualcosa non andasse a dovere sul proprio smartphone era un utilizzo dei dati più elevato del previsto e una scarica della batteria molto più veloce, due cose causate appunto dal funzionamento continuo di questo malware.

Il sistema era studiato in modo che gli inserzionisti credessero che il loro annuncio fosse visualizzato da uno dei 249 diversi modelli di Smartphone Android.

Quali sono le App?

Ecco l’elenco delle App che consentono l’avvio di questo Malware:

Sparkle FlashLight
Snake Attack
Risolutore matematico
ShapeSorter
Tak A Trip
MagnifEye
Unire
Zombie Killer
Razzo spaziale
Neon Pong
Solo torcia elettrica
Calcio da tavolo
Cliff Diver
Box Stack
Jelly Slice
AK Blackjack
Piastrelle colorate
Partita animale
Roulette mania
HexaFall
HexaBlocks
PairZap
Inutile dire che se avete una di queste App installate sul vostro Smartphone Android, il consiglio è quello di disinstallarle immediatamente. Per chi possiede invece un Iphone,
 attualmente non risultano segnalazioni di possibili problemi che, ovviamente, non è detto non si possano presentare in futuro. Per il momento però gli utilizzatori di iOS possono stare tranquilli.

VIA

Autore dell'articolo: Luigi Marra

Il mio nome è Luigi, nella vita sono un Ragioniere. Nel tempo libero coltivo la mia passione per la tecnologia e i motori che risale a quando ero bambino.