Allarme di casa: ecco eTiger S4 Combo Secual – Recensione

Grazie a Technoblitz ed a eTiger ho la possibilità di recensire per voi il sistema di allarme GSM S4 Combo Secual, un prodotto che vedremo essere completo ed al tempo stesso molto semplice.

eTiger S4 Combo Secual

Confezione di vendita

La confezione è realizzata interamente in cartone con alcuni dettagli sul funzionamento e sulle caratteristiche lungo tutti i lati. Superiormente inoltre è raffigurato il sistema di allarme con la centralina ed i vari sensori e le informazioni più importanti. È specificata anche la compatibilità con l’applicazione ufficiale che è possibile trovare sia sul Play Store che sull’App Store.
All’interno di essa troviamo chiaramente il contenuto riassumibile in vari libretti d’istruzioni in diverse lingue, i due tag portachiavi, i due telecomandi per attivare/disattivare allarme, la centralina e due coppie di sensori di movimento e di apertura/chiusura porte/finestre.

Prima installazione

Appena aperta la confezione di vendita, come anticipato poco sopra, ci troveremo di fronte tutto il necessario per poter configurare installare il sistema di allarme. Sotto la centralina sono posti i vari cavi per connettere la stessa alla linea telefonica di casa (non è obbligatorio in quanto il modem ha l’alloggio per la SIM card) e il cavo di alimentazione.
La centralina, molto intelligentemente, è stata pensata con due batterie interne da 800 mAh ciascuna che consentirebbero, anche con l’alimentazione disattivata, di farla funzionare.
Una volta accesa la centralina tramite l’apposito comando on/off presente all’interno del vano batterie, sul display posto nella parte frontale compariranno le scritte “disarmed”, ora, data e l’ndicazione del segnale della sim.
La prima cosa consigliata da fare è il cambio della lingua (d’impostazione la lingua è l’inglese). Per far ciò basterà premere in sequenza i tasti 1-2-3-4-5-6 più “Enter” per accedere al menu della centralina. Scorrendo grazie alle due frecce, si dovrà accedere alla sezione “System settings” e, sempre tramite il tasto Enter, entrare nell’apposita categoria.

Attivazione dei sensori e funzionamento

Dopo i primi accorgimenti sull’attivazione della centralina, è necessario attivare i vari sensori presenti nella confezione. Per far ciò sarà necessario eliminare le linguette che separano le batterie dai relativi sensori. Una volta fatto, sarà necessario posizionare i sensori dove pensiamo possano avere maggior utilità. Sia i sensori di movimento che quelli d’apertura sono molto sensibili ed affidabili.

Una volta “attivati” i sensori (con la rimozione delle linguette in plastica), gli stessi si collegano in automatico alla centralina.

Il funzionamento è immediato quanto banale: appena il sistema registra un mancato collegamento tra i vari sensori o un movimento se si tratta del sensore apposito, l’allarme scatta immediatamente facendo suonare la sirena (non particolarmente potente) ma soprattutto gli sms ai numeri configurati inizialmente.

Conclusioni

Il prodotto di eTiger è un classico sistema di sicurezza fai-da-te con molti pregi (semplicità d’installazione in primis) dotato sia di connessione tramite cavo che tramite linea telefonica (sim). È necessario collegare al sistema solamente pochi cavi legati all’alimentazione della centralina ed eventualmente alla linea telefonica.

I telecomandi per l’attivazione e disattivazione del sistema funzionano fino ad una distanza di circa nove metri e persino da un piano all’altro di stacco (personalmente ho attivato e disattivato il sistema al piano superiore rispetto alla centralina).

Riepilogando si tratta di una buona alternativa a marchi più famosi capace di svolgere i compiti in maniera precisa e ampiamente sufficiente.

Link all’acquisto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: