TV 8K, obiettivo di Sony e Panasonic per le Olimpiadi 2020

Le Olimpiadi di Rio 2016 sono appena finite, ma il Giappone si prepara già per le prossime Olimpiadi, che, nel 2020, si terranno proprio nel Paese del Sol Levante. Durante la cerimonia di chiusura dei Giochi di Rio abbiamo potuto vedere la videoclip di presentazione dei Giochi in Giappone, con il primo ministro Shinzo Abe come protagonista, nelle vesti di Super Mario. Abbiamo anche potuto apprendere che le medaglie di Tokyo 2020 saranno prodotte con i metalli preziosi estratti dai vecchi smartphone. Ma in queste ore sembra che le principali aziende giapponesi nel campo dell’elettronica, come Sony o Panasonic, vogliano aggiungere qualcosa di speciale ai Giochi Olimpici del 2020, cioè le TV e le trasmissioni televisive in risoluzione 8K.

Televisori e trasmissioni televisive in risoluzione 8K

Secondo il sito Nikkei, Sony e Panasonic starebbero creando una partnership con la rete televisiva NHK, per sviluppare tecnologie di trasmissione in grado di supportare tale quantità di informazioni. La risoluzione 8K, cioè 7680 x 4320 pixel (33.2 milioni di pixel), risulta essere 4 volte più definita del 4K e 16 più definita del Full HD (1080p). l’impiego di questa tecnologia consentirebbe anche di creare pannelli più grandi, senza diminuire troppo il numero di pixel per pollice o PPI. Tuttavia per registrare a tale risoluzione sono necessarie videocamere molto particolari e dal costo molto elevato.

8K

La risoluzione 8K non è completamente una novità, soprattutto per gli utenti giapponesi. Infatti NHK ha già trasmesso in 8K alcune competizioni dei Giochi Olimpici di Rio 2016 e altri contenuti. Tuttavia, a causa degli elevati costi di una TV 8K (Sharp vende un modello di TV con risoluzione 8K al costo di circa 16 milioni di Yen giapponesi, cioè circa 140 700 euro), questi programmi sono stati prevalentemente guardati tramite maxischermi, collocati da NHK nei luoghi pubblici. La rete televisiva NHK è sempre stata un passo avanti nelle tecnologie televisive, trasmettendo i primi programmi in HD, già negli anni ’80, 10 anni prima che si diffondesse su larga scala.

Sony e Panasonic lavoreranno insieme per progettare e vendere TV 8K in tempo per le Olimpiadi di Tokyo 2020, mentre NHK progetta di trasmettere su larga scala i contenuti in tale risoluzione entro il 2018. Infatti per trasmettere così tante informazioni è necessario potenziare le velocità delle frequenze o dei cavi televisivi.

La risoluzione 8K nel resto del mondo

Tuttavia, anche se in Giappone le TV in 7680 x 4320 pixel verranno vendute entro il 2020, non è detto che anche da noi in Italia la nuova risoluzione sia disponibile per quella data. Infatti in Italia la maggior parte dei programmi viene ancora trasmessa in SD e sono pochi i canali in HD. Anche negli altri Paesi potrebbe non diffondersi in tempo questa tecnologia molto innovativa, ma anche molto costosa.

Via

facebook-profile-picture

Stefano Pizzamiglio

Sono Stefano Pizzamiglio, uno studente del liceo scientifico. Sono appassionato di tecnologia, in particolare di hardware per pc e del mondo Android. Inoltre ho da sempre una grande passione per le scienze.

stepizzamiglio has 100 posts and counting.See all posts by stepizzamiglio

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: