Tesla: in arrivo miglioramenti per l’autopilota

Tesla vuole migliorare la tecnologia per la guida semi automatica: vuole fare evolvere il suo radar autopilota piuttosto che aggiungere lidar (laser di rilevamento) alle sue auto.

Ma partiamo dall’inizio. Molti hanno speculato che Tesla avrebbe potuto prevenire l’incidente con l’autopilota avvenuto in Florida, se la sua macchina avesse avuto dei lidar in modo da capire meglio il mondo attorno e non solo videocamera e radar. Comunque Tesla dice che ha un modo di migliorare la sua guida semi automatica senza attingere a nuovi equipaggiamenti.

Elon Musk ha spiegato che la sua azienda vuole adattare il suo già esistente sistema di radar per produrre una mappa dell’ambiente circostante in maniera simile ai lidar con l’aiuto del “temporal smoothing” che compara la posizione degli oggetti nel tempo. Inoltre, ha aggiunto che l’attuale hardware dovrebbe essere in grado di produrre una risoluzione sufficientemente elevata per permettere al temporal smoothing di funzionare. Un altro pregio di questa tecnologia sarebbe di riuscire a vedere attraverso la polvere, la pioggia e la neve: cosa che i lidar, invece, non sono in grado di fare.

Musk non ha una data certa per l’avvento di questo upgrade del radar, ma egli crede di poter produrre almeno dei buoni miglioramenti all’autopilota se non addirittura raggiungere degli ottimi risultati senza modificare l’hardware esistente.

Tesla ha una forte motivazione finanziaria per seguire questa strategia come è facile presupporre. Infatti, avrebbe dovuto spendere molto per aggiungere la tecnologia lidar alle macchine. Inoltre, non è da trascurare il fatto che avrebbe dovuto ridefinire il design per permettere l’installazione di questi nuovi sensori.

Se questo progetto andrà avanti, ovviamente sarà un grande affare per l’azienda. Certo, non renderebbe ancora l’autopilota totalmente a prova di incidenti ma, certamente, potrebbe mitigare se non addirittura eliminare uno dei principali punti deboli di questa guida e, magari, far diventare il sistema “senza mani” molto più affidabile.

Via

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: