Samsung non sa ancora le cause dell’esplosione dei Note 7

Ormai in ogni angolo del pianeta è giunta notizia che i Note 7 prendono fuoco durante la ricarica. Il quotidiano Wall Street Journal pubblica un nuovo rapporto, secondo la quale, Samsung non ha ancora trovato le cause di questi fenomeni anormali. All’inizio, l’azienda, dava la colpa a batterie malfunzionanti. Successivamente però, hanno smentito, in quanto, anche i telefoni sostitutivi, e che quindi dovevano essere efficienti, prendevano fuoco.

Quali sarà il futuro di Samsung?

Il richiamo forzato dei Note 7, permetterà all’azienda di lavorare più “tranquillamente” sulle cause. Ad esempio alcuni esperti, esterni alla Samsung, hanno dato la colpa al software che gestisce l’interazione della batteria con il resto del circuito. Altri ingegneri, invece, hanno dato la colpa alle dimensioni troppo piccole, probabilmente, per ospitare una batteria così grande. Sono solo supposizioni, ma per la Samsung i guai non sono finiti, anzi. Il governo della Corea del Sud ha aperto un’indagine a riguardo. Si dovrà risolvere il problema prima della presentazione del Galaxy S8, al MWC del 2017, per non far ricadere negli stessi errori.

Via

facebook-profile-picture

Ciro Esposito

Il mio nome è Ciro e ho varie passioni: i motori, la tecnologia e scrivere articoli. Ho scelto quindi di unire la passione per la tecnologia con quella della scrittura.

ciro-esposito has 109 posts and counting.See all posts by ciro-esposito

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: