Come riparare OnePlus 3 in hard brick

OnePlus 3 è un ottimo dispositivo dal punto di vista hardware, ma è anche molto supportato dalla comunità del modding Android con il rilascio di numerose custom ROM. Nelle operazioni di cambio della ROM, può capitare, però, che qualcosa vada storto e che il dispositivo vada in brick, cioè che non si accenda più. Nel caso dello OnePlus 3 si manifesta con lo schermo che rimane nero, oppure che mostra per un attimo il logo del produttore, mentre si sente solo una vibrazione quando lo si prova ad accendere. Con questa guida è possibile ripristinare lo OnePlus 3 dal brick, reinstallando l’Oxygen OS.

ATTENZIONE!!! Questa guida è stata testata SOLO sullo OnePlus 3, perciò non è da considerarsi valida per altri smartphone. La redazione di Technoblitz.it non si assume alcuna responsabilità per eventuali problemi sorti durante l’applicazione della seguente guida.

Procedimento per riparare uno OnePlus 3 in brick


1. Scaricare i seguenti file sul pc ed estrarli:

a) Driver Qualcomm per OnePlus 3 Download

b) OnePlus 3 Recovery Tool Download

c) OxygenOS Download

  1. Disabilitare la firma digitale dei driver sul pc: riavviare il pc tenendo premuto il tasto shift o maiuscolo, selezionare quindi Opzioni Avanzate > Impostazioni di Avvio e riavviare tramite il tasto apposito. Dopo un po’ apparirà una lista di opzioni, selezionare quindi l’opzione che disabilita la firma digitale dei driver.

  2. Premere il tasto power dello OnePlus 3 per 40 secondi per assicurarsi che sia totalmente spento.

  3. Premere il tasto Volume Up per 10 secondi e, nel frattempo, connettere lo smartphone al pc.

  4. Aprire la finestra di gestione dei dispositivi, tramite il pannello di controllo di Windows, e assicurarsi che il dispositivo sia riconosciuto. Altrimenti continuare a premere Volume Up.

  5. Cliccare con il tasto destro del mouse sul nome del dispositivo, selezionare “aggiorna driver”, cercare nel computer il driver Qualcomm appena scaricato e selezionarlo.

  6. Aprire quindi la cartella di OnePlus 3 Recovery Tool ed eseguire il file MSM Download Tool.exe con privilegi di amministratore. Selezionare quindi start e aspettare.

  7. Riavviare lo OnePlus 3.

Nel caso in cui non si avviasse il sistema operativo, seguire i prossimi passaggi:

  1. Installare i driver ADB e Fastboot e l’SDK Android, copiare il file dell’Oxygen OS scaricato e il file dell’SDK, nella cartella dell ADB, e rinominare il file dell’Oxygen OS in Update.zip .
    Programma per installare ADB e Fastboot Download
    SDK Android :
    Windows
    Mac OSX
    Linux

  2. Riavviare il dispositivo in Recovery Mode tramite i tasti Volume Down e tasto Power. Connettere il dispositivo al pc tramite USB, nel caso in cui fosse stato disconesso durante il passaggio precedente.

  3. Selezionare sul telefono l’opzione ” install update (from ADB) “

  4. Aprire la cartella di ADB sul pc

  5. Aprire il prompt dei comandi (cmd) con privilegi di amministratore e lanciare il comando ” adb sideload Update.zip “

  6. Riavviare il dispositivo.

Via

facebook-profile-picture

Stefano Pizzamiglio

Sono Stefano Pizzamiglio, uno studente del liceo scientifico. Sono appassionato di tecnologia, in particolare di hardware per pc e del mondo Android. Inoltre ho da sempre una grande passione per le scienze.

stepizzamiglio has 99 posts and counting.See all posts by stepizzamiglio

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: