Recensione speaker wireless bluetooth Aukey SK-M12

Lo staff di Technoblitz ha avuto la possibilità di poter provare lo speaker wireless bluetooth Aukey SK-M12. La confezione è quella solita aukey, ovvero con cartone riciclato avvolta da una cover di cartoncino con la foto del prodotto. La confezione include, oltre all’altoparlante, anche un cavo Micro USB per ricaricare la batteria, un cavo audio da 3.5 millimetri, carta di garanzia e manuale di istruzioni.

Contenuto confezione Aukey SK-M12
Contenuto confezione Aukey SK-M12

Prime impressioni e utilizzo

Appena aperto lo scatolo, la prima impressione è stata quella di un’ottima realizzazione del prodotto, sia per la consistenza che per la qualità dei materiali. Infatti, il “corpo” dell’altoparlante è completamente in gomme antiscivolo, e dello stesso materiale sono anche i tasti posizionati in alto. Per accenderlo basta tenere premuto il tasto con il simbolo di accensione e si sentirà un suono. Per spegnerlo, basta ripetere lo stesso procedimento e si sentirà lo stesso suono, però invertito.

Collegarlo al telefono è facile, basta attivare il bluetooth e selezionare la voce “Aukey SK-M12”. In pochi secondi il dispositivo sarà pronto per fare da casse stereo al proprio smartphone.

Le dimensioni sono abbastanza contenute, parliamo di 21 cm di lunghezza, 9 cm di altezza e 7 cm di larghezza con un peso totale di 643 grammi.

I tasti posizionati sull’altoparlante sono 5 e sono installati in alto. Il tasto on/off, per accendere e spegnere. I tasti + e – per alzare e abbassare il volume (se tenuti premuti) o andare al brano successivo o precedente (se premuti rapidamente). Il simbolo del telefono è specializzato sulle chiamate. Infatti è possibile parlare in vivavoce usando il microfono incorporato nell’altoparlante. Per rispondere ad una telefonata, basta premere il tasto con l’icona della cornetta, mentre per riattaccare basta ripremere di nuovo lo stesso tasto. Se, invece, il tasto viene mantenuto premuto, la chiamata sarà automaticamente rifiutata.

Inoltre, lo speaker può essere usato anche vicino al proprio laptop o computer, collegandolo tramite jack audio. In questa modalità, la funzione bluetooth viene momentaneamente disattivata con la possibilità di usare solamente i tasti per alzare e abbassare il volume.

Per ultimo e ma non il meno importante, anzi, c’è il tasto “M”. Questo, durante l’ascolto della musica, permette di avere una maggior presenza dei bassi o se invece dare più importanza agli alti.

La qualità audio è semplicemente perfetta. Con il volume al massimo e con priorità ai bassi, si sente come un vero e proprio impianto stereo. Ho fatto una prova, mettendolo sul tavolo e il risultato è che le vibrazioni emesse dagli altoparlanti, facevano vibrare anche la superficie di appoggio, oltre che l’altoparlante in sé.

L’unico difetto di cui possiamo parlare è l’assenza di un moschettone per poterlo attaccare da qualche parte.

 

 

facebook-profile-picture

Ciro Esposito

Il mio nome è Ciro e ho varie passioni: i motori, la tecnologia e scrivere articoli. Ho scelto quindi di unire la passione per la tecnologia con quella della scrittura.

ciro-esposito has 108 posts and counting.See all posts by ciro-esposito

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: