Recensione Huawei P9 Plus

In queste settimane ho avuto l’onore e il piacere di provare uno smartphone che secondo me è di tutto un altro mondo, sto parlando del Huawei P9 Plus, uno smartphone ottimo sotto tutti i punti di vista che riesce ad asfaltare gran parte dei suoi rivali se non proprio tutti senza problemi.

Confezione di vendita e design

La confezione di vendita del Huawei P9 Plus è molto elegante e allo stesso tempo ergonomica, ha un aspetto molto premium e quasi da edizione limitata.
La confezione è bianca, troviamo anche il logo di Leica grazie alla partnership stretta con Huawei per il reparto fotografico del dispositivo mentre sul retro alcune certificazioni.
All’interno della confezione ho trovato il P9 Plus, un alimentatore da 2A con tecnologia Quick Charge di Huawei, un cavo USB-USB type-c e infine il manuale d’istruzioni rapido con una spilletta per estrarre il carrellino e inserire una nano SIM e la micro SD.

Il design del P9 Plus è molto business class e per pochi, la scocca costruita con un alluminio di ottima qualità e ben lavorato, la back cover in metallo verniciato ma sopratutto la presenza della doppia fotocamera da 12 MPX.
Comunque ha delle dimensioni di 152.3 x 75.3 x 6.98 mm e un peso intorno ai 162 grammi.

Hardware

Il nostro top di gamma ha un socket da fare invidia!

Come CPU ha una Huawei HiSilicon Kirin 955 con un clock massimo di 2.55 GHz, un prestantissimo octa-core che non scalda mai, mentre come GPU abbiamo una mostruosa Mali-T880 MP4 che nel comparto mobile è semplicemente il top tanto che riesce ad avviare Real Racing in soli 7 secondi!
Il device monta anche ben 4GB di memoria RAM, a fine giornata avrete sempre minimo 2GB liberi ma ha anche uno storage interno da ben 64GB quindi non avrete problemi a scattare le foto con la magnifica fotocamera. Ovviamente il device dispone di un modulo WIFI Dual Band 802.11 a/b/g/n/ac, anche di un modulo Bluetooth 4.1 e di un’antenna che gli permette una connessione 4G+. Parlando del display ne ha uno magnifico da 5.5 pollici da 401 ppi, Full HD con un pannello AMOLED, molto nitido e i colori non mi sono risultati per niente slavati anzi ottima la visione sotto il sole e come ogni display AMOLED l’unica pecca è il bianco che comunque è buono.

Fotocamera

La fotocamera del P9 Plus è superba, lenti Leica  e due sensori fotografici uno da 12 MPX a colori, l’altro da 8 MPX in bianco e nero forniti da un’azienda cinese leader in questo settore.
Riesce ad eseguire degli scatti con una risoluzione di 4290 x 2800 pixel, ha l’apertura del diaframma da F 2.2 e riesce a registrare video in FHD con un massimo di @30fps.
L’applicazione della fotocamera è ottima e con varie modalità molto bene implementate, non ho mai avuto un brutto scatto nemmeno notturno anche grazie al Dual Flash Led infine la fotocamera anteriore è da 8 MPX.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Software e autonomia

Il reparto software con la EMUI 4.1 Android 6.0 è impeccabile, l’autonomia sia con i mille risparmi energetici che ho illustrato nella video recensione ma anche senza si riesce tranquillamente ad arrivare aò giorno dopo con ben 6 ore e mezza di schermo, merito anche della capiente batteria da 3.4A.

Commento finale

Se cercate uno smartphone che non vi abbandonerà mai nè per la batteria e nemmeno per un esplosione questo è il top di gamma che fa per voi, completo sotto tutti i punti di vista e con una fotocamera che può facilmente rimpiazzare una compatta da 250/300 euro.

Davide Palmieri

Davide Palmieri è nato a Torino il 2 Ottobre del 2000, già dopo qualche anno dalla nascita inizia ad utilizzare il PC e ad appassionarsi sul mondo tecnologico e informatico. Attualmente è il CEO di TechnoBlitz.it, oltre ad essere anche il fondatore e il recensore principale lavora come Beta Master presso varie aziende.

wp_7320262 has 92 posts and counting.See all posts by wp_7320262

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: