Recensione del phablet Honor 5X

Negli ultimi giorni ho potuto provare il phablet Honor 5X, un dispositivo di fascia media, prodotto da Huawei e con brand Honor. Andiamo a scoprire come si comporta questo smartphone.

Unboxing, Materiali ed Ergonomia di Honor 5X

La confezione di vendita è normalmente azzurra, mentre quella che ho ricevuto, ovvero quella dedicata alla stampa, era bianca e senza il logo di Honor. Nella confezione ho trovato solo il cavo USB-Micro USB e l’alimentatore da 1A/5V. Non erano presenti auricolari.

Questo Honor 5X, nonostante la fascia di prezzo bassa (200/250 euro), ha un design molto ricercato e con materiali pregiati. Infatti la back cover, non removibile, è in elegante metallo spazzolato, con inserti in plastica, dalla trama a puntini, che nascondono le antenne. Nella parte frontale il design è anonimo e non è presente neanche il logo di Honor.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Hardware di Honor 5X


Su questo Honor 5X troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 616 (quad-core 1.5 GHz + quad-core 1.2 GHz), accompagnato da Adreno 405 e 2 GB di RAM. La memoria da 16 GB è espandibile ed è presente anche il Dual-SIM. Le prestazioni sono piuttosto buone, anche se ogni tanto si riscontrano dei rallentamenti, soprattutto dopo essere usciti da un gioco abbastanza pesante. Nei benchmark è in linea con altri dispositivi della stessa fascia di prezzo.

Abbiamo anche una connettività  4G LTE, fino a 150 mbps in download, Wi-Fi b/g/n (non Dual-Band) e Bluetooth 4.1. Troviamo poi un LED di notifica RGB frontale, un sensore di impronte digitali molto preciso, che può essere utilizzato con varie gesture di scorrimento o tocco. L’audio, dalla cassa inferiore, non è speciale e pecca un po’ sui bassi.

Display di Honor 5X

Il pannello Full HD IPS da 5.5 pollici, montato su questo Honor 5X, è di qualità buona, anche se diventa più scuro se lo si guarda di sbieco. La luminosità, che si può lasciare automatica, è invece molto buona e i colori si possono settare a piacimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fotocamera di Honor 5X

La fotocamera principale è da 13 megapixel, con apertura f/2.0, scatta foto di qualità buona, e non soffre molto in condizioni di scarsa illuminazione dell’ambiente. Il software ricorda, graficamente, un po’ quello di iOS, ma sono presenti molte impostazioni e filtri in più. Anche la fotocamera frontale da 5 megapixel scatta foto nella media. I video possono essere girati al massimo in 1080p.

Recensione Honor 5X

Software e Autonomia di Honor 5X

L’Honor 5X è stato aggiornato ad Android Marshmallow 6.0.1 e presenta la EMUI versione 4.0. L’aspetto grafico piuttosto minimale e leggero mi è piaciuto molto. Poiché lo schermo può risultare grande, è presente la modalità a una mano. Inoltre, come già accennato, sono presenti gesture relative al sensore delle impronte digitali, come la possibilità di aprire la tendina delle notifiche. Ho riscontrato, talvolta, alcuni bug nella visualizzazione delle notifiche sulla schermata di blocco.

Troviamo varie applicazioni preinstallate, cioè gli strumenti, come la calcolatrice, la bussola la torcia, e le applicazioni di musica, video, calendario ecc. Non è presente un drawer delle applicazioni.


I tasti sono a schermo, anche se, considerata la cornice inferiore molto ampia, sarebbe stata una buona scelta, quella di posizionarli lì.

La batteria da 3000 mAh ci porta a fine giornata e oltre, anche senza attivare il risparmio energetico più aggressivo.

facebook-profile-picture

Stefano Pizzamiglio

Sono Stefano Pizzamiglio, uno studente del liceo scientifico. Sono appassionato di tecnologia, in particolare di hardware per pc e del mondo Android. Inoltre ho da sempre una grande passione per le scienze.

stepizzamiglio has 100 posts and counting.See all posts by stepizzamiglio

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: