Pop: la nuova Polaroid istantanea con gli effetti di Snapchat

Quando Polaroid ha iniziato a produrre fotocamere istantanee, sia Instagram che Snapchat dovevano ancora essere inventati. Nessuno, ovviamente, pensava di utilizzare “filtri” o di disegnare e scrivere sulle foto. A quanto pare invece i buffi effetti di Snapchat, come le orecchie da coniglio, sono sbarcati su Polaroid. Infatti l’ultima macchina fotografica presentata dall’azienda al CES, la Pop, reinterpreta la fotocamera istantanea classica, adattandosi al mondo dei social network. Ha debuttato questa settimana al CES con un display touch screen da quattro pollici, uno stabilizzatore d’immagine e un sensore da 20 megapixel, che dovrà fare da rivale alla fotocamera dello smartphone per essere portato in giro tutto il giorno con se.

 

La nuova Polaroid Pop
La nuova Polaroid Pop

Cosa caratterizza questa nuova Polaroid Pop?

Snapchat e Instagram sono social istantanei e immediati, ma non creano ricordi; le stampe si. La Pop utilizza un sistema di stampa senza inchiostro sviluppata da una società chiamata Zink; così come fa Snap, un altro modello di Polaroid digitale-analogico, uscito nel 2015. La qualità dell’immagine però è aumentata ancora e anche i formati. La Snap infatti stampa foto dai due ai tre pollici di dimensione (e costa circa 100 dollari americani); invece la Pop stampa nella stessa dimensione delle istantanee Polariod di una volta.

Non si sa ancora precisamente il prezzo ma probabilmente non costerà molto di più della Snap.

Non ci resta che aspettare ora di vedere queste foto in formato “nostalgico”, ma con l’aggiunta di qualche buffo cappello.

 

 

Fonte

Come abbiamo detto su questa fotocamera è possibile aggiungere filtri e adesivi; non mancheranno infatti cappelli da festa, orecchie da cane e cornici decorative, per esempio. Come una volta queste foto saranno stampate subito, con una dimensione di quattro pollici e sono subito pronte per essere incollate sul frigorifero.

Polaroid spera che questa “combinazione” tra passato e novità attragga un pubblico di giovani. Come dichiara Robert Brunner, il CEO di Ammunition, la società che ha lavorato per la realizzazione di POP, lui è cresciuto nell’epoca delle Polaroid originali e quindi ha deciso di portare la semplicità, il divertimento, l’immediatezza di quei tempi alle generazioni moderne, cresciute con i social network.

Snapchat e Instagram sono social istantanei e immediati, ma non creano ricordi; le stampe si. La Pop utilizza un sistema di stampa senza inchiostro sviluppata da una società chiamata Zink; così come fa Snap, un altro modello di Polaroid digitale-analogico, uscito nel 2015. La qualità dell’immagine però è aumentata ancora e anche i formati. La Snap infatti stampa foto dai due ai tre pollici di dimensione (e costa circa 100 dollari americani); invece la Pop stampa nella stessa dimensione delle istantanee Polaroid di una volta.

Non si sa ancora precisamente il prezzo ma probabilmente non costerà molto di più della Snap.

Non ci resta che aspettare ora di vedere queste foto in formato “nostalgico”, ma con l’aggiunta di qualche buffo cappello.

 

Fonte

Luigi Marra

Il mio nome è Luigi, nella vita sono un Ragioniere. Nel tempo libero coltivo la mia passione per la tecnologia e i motori che risale a quando ero bambino.

    Close