MultiWindows su Android? Si, grazie a TaskBar

Una delle funzioni particolari ed esclusive dei sistemi desktop è la possibilità di aprire più applicazioni in finestre differenti. Questa funzione era già stata aggiunta da alcuni produttori come Samsung, LG e Sony anche in Android con il Dual Windows e le Mini-App. Queste features erano comunque limitate ad un numero ristretto di app ed inoltre non disponibili in molti altri firmware. Con Android 7.0 è stata introdotta la modalità Dual-Window ed il supporto al MultiWindows, non ancora sfruttato dal sistema.
Grazie allo sviluppatore Braden Farmer e alla sua app Taskbar è possibile sfruttare questo supporto ed abilitare il MultiWindows su Android, aprendo le app in finestre fluttuanti e ridimensionabili. L’app si configura facilmente, non richiede permessi di root e non consuma particolari risorse.

 

Installazione e configurazione

Potete installare Taskbar direttamente dal Play Store gratuitamente. Aprite l’app e attivate l’interruttore in alto: apparirà in basso un’icona che permette di aprire il launcher di Taskbar.

MultiWindows su Android

Per rendere funzionante il MultiWindows su Android tramite Taskbar è necessario:

  • Andare sulla voce “Freeform Mode“;
  • Verificare che tutti i check-box siano spuntati;
  • (Opzionale) Se volete una scorciatoia sulla Home, cliccare “Add shortcut to home screen“;
  • Andare nelle Opzioni Sviluppatore (per attivarle basta andare in “Info sul Telefono” e tappare 7 volte su “Numero Build“) e attivare “Imponi formato modificabile alle attività
  • Ripulire quindi tutte le app recenti e riavviare il dispositivo.

All’avvio, basterà cliccare l’icona in basso e avviare una qualsiasi applicazione. L’applicazione sarà una piccola finestra fluttuante.

MultiWindows su Android

 

Utilizzo

L’app si mostra molto utile negli schermi grandi e soprattutto nei tablet. Nella modalità Multi-Windows è possibile ridimensionare e spostare le app, inoltre trascinandole ai bordi si agganceranno. Tuttavia, una volta agganciate, per ritrasformarle in finestre bisognerà chiudere le app in questione e riaprirle tramite il launcher di Taskbar. È possibile aprire una qualunque quantità di app, a patto che ci sia abbastanza spazio in RAM: ovviamente il sistema, se trova a disposizione poca RAM comincia a chiudere i processi più vecchi e a rallentarne altri. In sintesi sarà impossibile giocare a Real Racing 3 leggendo qualche pagina da Chrome su 1 o 2 GB di RAM.

Trattandosi di un supporto ancora acerbo, sono presenti ancora instabilità varie, quindi non saranno impossibili piccoli rallentamenti o crash. Non sono assenti glitch: le applicazioni ridimensionate possono apparire strane, con font più piccoli oppure con parti impossibili da cliccare.

 

MultiWindows su Android

 

All’interno di Taskbar possiamo trovare alcuni utili settaggi per quanto riguarda la posizione e il tema del pulsante fluttuante, il tema di Taskbar, l’icon pack delle app e la possibilità di avere in cima le app più utilizzate (richiede l’accesso ai dati utilizzo).
Molto utile anche la funzione che apre l’app fin dall’avvio, in modo da mantenere sempre attivo il servizio.

 

Voi che ne pensate? Era finalmente l’ora che sbarcasse anche il MultiWindows su Android? Come trovate invece l’app? Fateci sapere con un commento ed iscrivetevi al canale Telegram per non perdere tutte le novità.

 

Gabriele Meli

Mi chiamo Gabriele Meli. Studente allo scientifico e amante della tecnologia in generale, mi interesso principalmente del modding su android e dell'installazione di sistemi operativi su PC, ma anche in generale di tutto ciò che riguarda PC, smartphone e tablet, sebbene anche i videogiochi prendano una buona fetta del mio tempo libero.

gabriele-meli has 15 posts and counting.See all posts by gabriele-meli

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: