Una nuova mini luna è stata scoperta dalla NASA

Intorno alla Terra sta orbitando, da quasi un secolo, una “mini luna” la quale è stata appena scoperta dagli scienziati.
Il piccolo asteroide segue costantemente il nostro pianeta ed è probabile che continui a farlo per i secoli avvenire.
Nonostante l’asteroide sia troppo lontano da noi per essere ufficializzato come una nuova Luna, la NASA crede sia abbastanza stabile nella nostra orbita tanto da considerarlo un “compagno della Terra” o addirittura un satellite.
L’asteroide si chiama 2016 HO3, prendendo il nome dall’anno in cui è stato scoperto, segue anch’esso l’orbita del Sole e al tempo stesso è un compagno di viaggio costantemente vicino alla Terra.

La mini luna ormai è considerata un “quasi satellite” stabile della Terra

Il direttore del Center of Near-Earth (NEO) della Nasa, Paul Chodas, ha dichiarato che il 2016 HO3 rispetta un movimento circolare continuo intorno al nostro pianeta e, non allontanandosi mai troppo dall’orbita, ci si riferisce a esso ormai come un “quasi satellite della Terra”. Anche un altro asteroide, il 2003 yn107, aveva seguito un simile andamento per diverso tempo una decina di anni fa, ma si è subito allontanato dalla nostra orbita prendendo la sua strada. Questo nuovo asteroide invece resterebbe molto più stabile vicino a noi.

Il 2016 HO3 resta per metà dell’anno più vicino al sole rispetto a noi; la NASA inoltre descrive la sua orbita molto complicata, poiché praticherebbe “un salto come una rana” intorno alla Terra, questo perché l’asteroide nella sua orbita oltre al movimento circolare, si sposta anche in maniera verticale, appunto su e giù proprio come il salto di una rana.

La gravità terrestre sarebbe abbastanza forte da tenere vicino a se l’asteroide

Il movimento circolare della mini luna attorno al nostro pianeta risulterebbe sfasato, di volta in volta, di un anno in più o in meno rispetto al movimento terrestre, ma la gravità della Terra è abbastanza forte da far mutare la rotta dell’asteroide, trattenendolo vicino ad essa ed evitando che si allontani nella misura limite attestata a 100 volte quella della Luna. Lo stesso effetto impedirebbe alla “nuova luna” di avvicinarsi alla Terra oltre la distanza di circa 38 volte quella della Luna “ufficiale”. Il direttore Chodas ha definito questo movimento come “una breve danza”.
La piccola nuova luna è stata scoperta ad aprile da un telescopio posizionato in una base delle Hawaii. La NASA ha dichiarato che le sue dimensioni si aggirerebbero tra i 40 e i 100 metri di circonferenza.

Via

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: