Tethys la luna che sembra “appesa” sopra Saturno

Le illusioni ottiche riescono a raggirare le nostre menti anche con immagini provenienti dalla spazio. Una curiosa prospettiva questa volta ci viene proposta dalla fotocamera digitale della Sonda Cassini della NASA. Infatti la sonda ha inviato sulla terra le immagini di una delle lune che gravitano intorno a Saturno, ripresa da un’angolazione che fa sembrare Tethys (questo il nome del satellite) come se fosse “appeso” sopra il polo nord del sesto pianeta del sistema solare. Tethys presenta un diametro di circa 1.062 km e, nell’immagine proposta da Cassini, in realtà è ben più lontana di Saturno rispetto al suo obiettivo. Il nostro cervello, non avendo punti di riferimento utili a calcolare la distanza in questa immagine, posiziona la luna di Saturno proprio sopra al suo polo nord.

L’orbita di Tethys in realtà è posizionata sulla zona equatoriale

Tethys in realtà orbita intorno a Saturno, come gli anelli e la maggior parte delle sue lune, seguendo la zona equatoriale del pianeta. Il pianeta degli anelli possiede un elevatissimo numero di lune, ne sono 62, di cui 27 sono state scoperte solo negli ultimi dieci anni. La prospettiva riportata dalla fotocamera grandangolare della sonda Cassini e scattata il 26 gennaio del 2015, è stata ripresa puntando al lato illuminato dai raggi solari e circa 17 gradi più in alto rispetto agli anelli. Per questa foto è stato utilizzato un filtro spettrale che lascia passare, in via preferenziale, le lunghezze d’onda della luce lanciata da un sistema di infrarossi centrato a 752 nanometri. La curiosa prospettiva è stata acquisita da una distanza di circa 3,4 milioni di chilometri da Saturno. Per focalizzare Tethys e renderlo ben visibile all’occhio dell’obiettivo è stato necessario utilizzare una ulteriore tecnica di messa a fuoco rispetto al più grande e più vicino Saturno, rendendoli così entrambi chiari e visibili.

Il JPL gestisce la missione di Cassini

La missione Cassini è un progetto di cooperazione tra la NASA, l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’Agenzia Spaziale Italiana. A gestire la missione per Science Mission Directorate della NASA è una divisione del California Istitute of Technology di Pasadena, il Jet Propulsion Laboratory. La sonda Cassini e le sue due macchine fotografiche, sono state progettate, sviluppate e assemblate proprio al JPL. Mentre il centro operativo che si occupa della gestione delle immagini ha sede presso lo Space Science Institute di Boulder, Colorado.

Via

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: