Kilocore, il processore con 1000 core

Progettato alla University of California e realizzato nelle fabbriche di IBM con processo produttivo a 32 nanometri, il Kilocore è un innovativo processore con ben 1000 cores.


473220-kilocore-chip-world-s-first-1-000-processor-chip-uc-davus

 

Le caratteristiche tecniche di Kilocore

Il Kilocore contiene ben 621 milioni di transistor e può eseguire 1.78 trilioni di operazioni al secondo, il tutto è contenuto in un processore di dimensioni che non sembrano differire molto da quelle dei processori attualmente sul mercato. Tutti i core operano a una frequenza media di 1.78 GHz e comunicano direttamente tra loro invece di servirsi di una memoria cache condivisa che creerebbe un collo di bottiglia per le informazioni. Inoltre ciascun core può spegnersi se inutilizzato, pertanto è stato dichiarato che con carichi di lavoro bassi possa consumare addirittura meno di 1 Watt. Per fare un paragone, i processori Intel Skylake più potenti consumano tra i 60 e i 90 Watt circa. Ciò rappresenta un grande passo avanti nella creazione di processori eco-friendly, con consumi energetici limitati.

Il funzionamento di Kilocore

Per poter sfruttare al meglio i 1000 cores, i ricercatori statunitensi hanno utilizzato la tecnica della parallelizzazione, dividendo un lavoro complesso in molti calcoli semplici e veloci, evitando che si formi una coda di dati in attesa, che rallenterebbe il sistema. Questa tecnica è alla base delle schede video moderne, che presentano moltissimi cores che svolgono tante operazioni semplici in pochi istanti, calcolando luci, ombre e textures nei videogiochi. Quindi, per sfruttare l’architettura innovativa, i ricercatori hanno sviluppato software appositi che elaborano dati scientifici, di crittografia di files e di codifica video. Kilocore consentirà di effettuare operazioni complesse con consumi ridotti , operando come una sorta di micro supercomputer. Già si erano ideate possibili architetture con numerosi core, ma di consumi ridotti e dimensioni contenute. Tuttavia solo i ricercatori californiani sono riusciti in quest’impresa. Che sia l’inizio di una rivoluzione nel campo dei processori consumer?
ibm_logo

Via

 

facebook-profile-picture

Stefano Pizzamiglio

Sono Stefano Pizzamiglio, uno studente del liceo scientifico. Sono appassionato di tecnologia, in particolare di hardware per pc e del mondo Android. Inoltre ho da sempre una grande passione per le scienze.

stepizzamiglio has 100 posts and counting.See all posts by stepizzamiglio

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: