Elon Musk ha un piano per inviare 4.425 satelliti nello spazio per fornire Internet

I grandi colossi tecnologici tra cui Facebook, Google e Microsoft, sono in competizione per portare la connessione ad Internet nelle zone del mondo che oggi non sono ancora collegate attraverso dispositivi wireless , droni volanti ecc…

Ma in SpaceX, il fondatore Elon Musk ha grande piani per portare Internet a basso costo in tutto il mondo, utilizzando che cosa? Lo spazio, un’idea geniale.

SpaceX vorrebbe inviare nello spazio una legione di ben 4.425 satelliti  con lo scopo di collegare alla rete anche le zone più remote del mondo, infatti ha chiesto il permesso agli USA di inviare un razzo in orbita che poi rilascerà i satelliti se è vero quello che ci afferma la Federal Communications Commision (FCC),

Però questa legione di satelliti potrebbe portare troppi satelliti non naturali alla Terra, addirittura questo numero di satelliti supera di gran lunga quelli che oggi sono attualmente presenti nel Cosmo.

Ecco le 102 pagine tecniche che SpaceX ha rilasciato dove troviamo anche che:

“Il sistema è progettato per fornire una vasta gamma di servizi a banda larga e di comunicazione per gli utenti residenziali, commerciali, istituzionali, governativi e professionali in tutto il mondo.”

L’azienda Californiana ha dichiarato di voler diventare un provider non solo per i residenti di quelle zone del mondo, bensì a livello globale.

Inizialmente vorrebbe inviare solo 800 satelliti per iniziare a fornire Internet negli USA, Porto Rico e le Isole Vergini, anche se non c’è ancora una mole di dati sufficiente per capire quando avverrà il lancio ma sopratutto i costi.

I satelliti saranno lanciati in orbita ad altitudini che vanno dalle 715 miglia (1.150 km) fino a 790 miglia (1.275 km) sopra la Terra. Ogni satellite a quell’altezza peserà circa 850 libbre (386 kg) e potrebbe coprire un ellisse di circa 2.120 Km di larghezza.

Nel caso andasse tutto bene, il numero dei satelliti in orbita aumenterà del 300% e i satelliti riusciranno a fornire una connessione 1 Gbps ad ogni utente.

SpaceX ha dichiarato:”Una volta pienamente operativo, il sistema di SpaceX coprirà praticamente tutte le parti della superficie terrestre e quindi in linea di principio, i satelliti avranno la capacità di fornire un servizio globale onnipresente.”

Con tutti questi progetti molto interessanti, Elon Musk è ormai un uomo che ha fatto la storia e farà anche il futuro dell’innvoazione e della tecnlogia.

Fonte

Davide Palmieri

Davide Palmieri è nato a Torino il 2 Ottobre del 2000, già dopo qualche anno dalla nascita inizia ad utilizzare il PC e ad appassionarsi sul mondo tecnologico e informatico. Attualmente è il CEO di TechnoBlitz.it, oltre ad essere anche il fondatore e il recensore principale lavora come Beta Master presso varie aziende.

wp_7320262 has 92 posts and counting.See all posts by wp_7320262

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: