EasyAcc 28W caricatore solare 4-Port USB: recensione

Il caricabatterie solare di Easyacc, grazie all’esposizione alla luce solare , riesce a convertire l’energia proveniente dal sole in energia elettrochimica, il suo funzionamento è simile ad un pannello fotovoltaico. Il prodotto perciò si trasforma in una pratico caricatore che sfrutta l’energia rinnovabile del sole, utile nelle situazioni d’emergenza dove è necessario ricaricare il proprio smartphone o tablet in assenza di corrente elettrica.

Unboxing

Il pannello solare è contenuto in una scatola marrone di carta riciclata piuttosto spartana con la scritta EASYACC nella parte centrale nella parte bassa viene poi indicato il modello del prodotto 11SC28W. Questo prodotto è molto adatto per viaggi, l’ingombro è davvero minimo: si piega fino a raggiungere le dimensioni di 282 x160x133 mm e presenta quattro fori che consentono di agganciarsi i moschettoni oltre che una corda da 1 m e collegarci uno zaino o altro supporto, infine abbiamo anche una custodia da viaggio di buona qualità. All’interno vi è incluso anche un cavo microUSB (per dispositivi Android) da 60 cm che supporta la carica rapida.

Qualità dei materiali

La qualità dei materiali è veramente buona il tessuto di cui è composto sembra gore-tex l’ho testato in prima persona ed è impermeabile all’acqua, secondo quanto dichiarato dal produttore oltre ad essere resistente anche alla polvere, pertanto è ottimo per l’utilizzo in spiaggia, ma anche in montagna o in campeggio.

Il caricatore solare è adatto a ricaricare in mobilità i nostri dispositivi quando siamo a corto di energia ma non abbiamo una spina nei paraggi. Il modello in questione lo EasyAcc 28W caricatore solare 4-Port USB riesce a soddisfare in maniera soddisfacente la richiesta di ricarica veloce di due dispositivi: vi sono due uscite USB intelligenti che raggiungono un output max di 2,4 A in cui si possono collegare qualsiasi dispositivo in quanto si adatta alla potenza massima che il dispositivo supporta, sia esso smartwatch, smartphone, tablet, fitband; le due restanti porte hanno una potenza massima in uscita di 1 A e sono adatte a dispositivi con batterie poco capienti, oltre che a smartwatch, e fitband.

I pannelli solari del prodotto sono delle celle Sunpower queste sono più resistenti rispetto a quelle tradizionali che sono più fragili e soggette a rompersi. Le celle Sunpower resistono facilmente oltre che agli urti accidentali, anche alle deformazioni piuttosto estreme senza poi andare ad intaccare la funzionalità del pannello e inficiare sulla potenza in uscita che rimane intatta.

Prestazioni

Nel testare il pannello solare Easyacc da 28 W ho utilizzato due smartphone differenti uno con batteria capiente il Samsung Galaxy Note 3 neo, l’altro il Galaxy S2 più obsoleto con batteria piuttosto piccola rispetto agli smartphone attuali. I device si sono caricati rispettivamente il primo in due ore il secondo in 1 ora e 20 utilizzando le uscite USB Smart che raggiungono max 2,4 A. Ho poi testato il caricatore solare ricaricando una power bank tradizionale da 10000 mAh che è stata ricaricata in circa 8 ore la potenza in uscita analizzata dall’amperometro USB era di circa 2 A comportandosi ai livelli di un caricatore da parete. Ho notato che la potenza dei 4 pannelli solari da 28W totali permette anche nelle condizioni di nuvolosità o di luce inferiore dei panelli quando coperti parzialmente da ombra, di poter ricaricare più dispositivi contemporaneamente non andando a degradare più di tanto la potenza totale in uscita. Un sistema di protezione del circuito proviene i nostri dispositivi da un sovraccarico di tensione. Sono estremamente soddisfatto e impressionato da questo pannello è attualmente il più potente pannello solare che ho avuto la possibilità di provare.
Il prodotto è disponibile su Amazon ad un prezzo di € 64,99 compreso di spedizione. Per chi volesse acquistarlo su Amazon EasyACC ha concesso un codice sconto di 12€: QPS68I7D per tutti i lettori di Technoblitz valido per tutta la stagione estiva.

Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.

cesaredisimone has 19 posts and counting.See all posts by cesaredisimone

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: