Come scaricare con Torrent

TechnoBlitz.it oggi vi presenterà la guida per utilizzare i .Torrent a portata di chiunque.

Tra le moltissime possibilità per scaricare materiale dalla rete, sicuramente, uno dei più famosi è il metodo che utilizza i torrent.
Per le persone meno esperte potrebbe rivelarsi complicato far molti passaggi per ottenere il Torrent desiderato, ma con questa guida non avrete più alcun dubbio e potrete scaricare ogni cosa senza alcuna paura.

(Techoblitz.it non è a favore della pirateria, questa guida è a solo scopo informativo, si prega di utilizzare la rete Torrent solo per materiale non protetto da Copyright)

Cosa sono i torrent e cosa vuol dire P2P

Il torrent è un piccolo file di circa 15-20 Kbytes, che contiene informazioni su riguardo a chi ha in condivisione il file e come è fatto questo file, l’unico modo per aprire questo file .torrent è utilizzare un programma apposito come Bittorrent, uTorrent, qBittorrent o affini.
I torrent vengono condivisi su una rete denominata P2P (Peer-To-Peer) sulla quale tutti siamo dei potenziali server. Nel modo di navigare tradizionale, il nostro Pc contatta un Server specifico che risponde alle nostre richieste, mentre nel mondo P2P, il nostro Pc andrà a contattare molti altri Pc (peer) che metteranno a disposizione le parti di file da noi richiesto, inoltre anche noi metteremo a disposizione le nostre parti per darle agli altri utenti della rete.

Sfatiamo alcuni miti

La rete P2P è molto semplice da usare ma ci sono anche tante leggende su di essa.

  • Più file hai in condivisione e più andrai veloce.

Parzialmente vero: La rete P2P prevede un meccanismo di protezione dalle così dette FREE RIDE (scaricare un file e non permettere l’upload).
Esiste un sistema di “reputazione” che i Peer utilizzano per dare più banda a chi permette loro di avere più file e con più velocità, ma qui sorgono dei problemi, se un Peer ha poca banda da dare al resto della rete? Se un Peer non può dare la disponibilità, per un tempo illimitato, del file? Viene completamente sbattuto fuori dalla rete senza rimedio?
No, questo sistema di “reputazione” è temporizzato e quindi dopo qualche tempo questo viene resettato permettendo a tutti di utilizzare la rete a piena potenza.
Le FREE RIDE sono comunque sconsigliate in quanto si perde l’efficacia della rete P2P.

  • Mai mettere l’upload illimitato perché non riusciresti più a far download!

Falso: I nostri cavi, ormai, sono FULL-DUPLEX quindi permettono in contemporanea l’upload e il download di pacchetti senza che questi interferiscano tra loro, l’unico reale problema traffico che immettiamo sulla rete e quanto carico diamo ai nostri Router/Modem.

  • Sulla rete P2P c’è solo materiale illegale.

Falso: Anche la community di Ubuntu rilascia le release sulla rete P2P.

Come scaricare i torrent e utilizzare programmi come Bittorrent

  • Assicurarsi di aver installato almeno uno dei programmi sopracitati (Bittorrent, uTorrent, qBittorent o affini).
    Durante le installazioni, prestare attenzione a tutte le richieste da parte dell’installer, in quanto potrebbe installare pubblicità indesiderate.
  • Aprire il proprio Browser (Internet explorer, Firefox, Chrome, Opera, …)
  • Collegarsi al sito torrentz.eu (O cercare su google: “Torrentz”)
    Il sito si compone solo di una Barra di intestazione Blu e una barra di ricerca rosacea (altrimenti sito errato)

torrentz.eu

  • Cercare il torrent desiderato, scrivendo nella barra il nome.
    Per questo esempio cercheremo “Linux”. La schermata successiva ci porterà ad una lista con vari risultati.

3

  • EVITARE NEL MODO PIÙ CATEGORICO le prime righe con il simbolo della spunta cerchiata 4 in verde e con queste diciture:

 –              Full “Nome file ricercato” Download

                Esempio

                Full Linux Download

______________________________________________________________

–              “Nome file ricercato” [Verified]

                Esempio

                Linux [Verified]

______________________________________________________________

–              Direct “Nome file ricercato” Download                             

               Esempio

               Direct Linux Download

______________________________________________________________

Potrebbero esserci altri tipi di link pubblicità ma sono tutti riconoscibili dal simbolo verde con la spunta prima di ogni nome

  • I risultati sono listati in base al file con più fonti e quindi (probabilmente) il primo sarà più         veloce
  • Cliccare sul risultato più consono alla propria ricerca
  • Alla pressione del mouse sul link scelto vi si aprirà un’altra lista di siti.

link da torrentz

  • EVITARE CATEGORICAMENTE, tutte le pubblicità (ovviamente) e la dicitura in verde con scritto DOWNLOAD DIRECT.
  • Selezionare uno dei siti listati, la scelta dovrebbe essere indifferente, ma quelli consigliati sono:
    • monova.org
    • kat.cr (solo nel caso aveste i DNS di Google).
    • isohunt.to
    • x1337 (solo nel caso aveste i DNS di Google).
    • Gli altri siti non hanno alcun problema ma ci sono molte più pubblicità invasive, e per trovare il tasto DOWNLOAD si farà più fatica.

Attenzione non sempre i link sopracitati saranno disponibili, in tal caso provate i link disponibili e scaricate il file con più cautela.

  • Dopo aver scelto il sito (in questo caso sceglierò MONOVA.ORG), la pagina ci mostrerà alcune informazioni sul file che vogliamo scaricare.5
  • In questa pagina bisogna SEMPRE cercare la scritta DOWNLOAD TORRENT oppure in alternativa possiamo premere su DOWNLOAD MAGNET oppure il simbolo con la CALAMITA.
    EVITARE SEMPRE DIRECT DOWNLOAD o DOWNLOAD via USENET o DOWNLOAD ANONYMOUSLY.

Non è un problema se per errore avete cliccato su qualche altra dicitura e vi scaricherà qualche file, basta semplicemente cestinare immediatamente qualunque cosa non abbia estensione .torrent.
Se invece avete cliccato sul tasto giusto il vostro browser scaricherà il file .torrent.Tips: Ulteriore verifica che dovrebbe essere quasi sempre disponibile è l’icona del file scaricato, se vedete come icona la stessa del programma che state usando per scaricare allora avete scaricato il file giusto, invece se non lo è cancellate al più presto quel file.6

  • Se avete fatto tutto correttamente, vi troverete con il vostro file .torrent, cliccate sul download e vi si aprirà in automatico Bittorrent, uTorrent o qBittorrent.
    Se invece avete premuto sulla calamita o su magnet download, non scaricherete nulla e vi si aprirà direttamente Bittorrent, uTorrent o qBittorrent.
  • Appena il vostro programma si aprirà apparirà una schermata che ci farà vedere il file che andremo a scaricare, con possibilità di deselezionare ciò che non vogliamo scaricare.
    Attenzione: se avete scelto il download via Magnet il Bittorrent non mostrerà nulla e sarà possibile visionare il contenuto del download solo dopo che esso comincerà a iniziare il download.7
  • Premere quindi OK e lasciar a scaricare il file.

    8

  • La cartella di default dove i vostri file saranno scaricati è: DOWNLOAD.

 

Tutti questi passi possono sembrare macchinosi e lunghi ma dopo averlo fatto qualche volta, vi                 sembrerà tutto automatico e molto facile.

Quindi buon download da parte della redazione di Technoblitz.it.

 

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: