Aukey: recensione caricatore PA-T15 a 5 porte USB

Crescono il numero di persone che nella quotidianità utilizza numerosi gadget tecnologici non solo smartphone ma anche tablet e altri dispositivi come smartwatch e fitband  per  poi dover a fine giornata ricaricarli, riempiendo case e uffici di caricabatterie per ogni dispositivo, ed anche le nostre valigie nel  caso dobbiamo partire in vacanza. Per portarsi a presso un solo caricatore  rendendo il tutto più ottimizzato  vi presentiamo oggi un caricabatterie Aukey che permette di ricaricare fino a 5 dispositivi contemporaneamente. Una soluzione certamente  migliore rispetto a quella di ricaricare i nostri dispositivi collegandoli ognuno al proprio alimentatore  in quanto andrà ad occupare  una sola presa di corrente: andando ad ottimizzare spazi occupando una sola presa oltre a portarci a preso un solo caricatore.

 

Il nome del prodotto è 5 Port USB Wall Charger With Qualcomm Quick Charge 3.0 Technology, modello PA-T15, ed è un prodotto davvero molto interessante.  Il caricatore ha conquistato di diritto il suo  spazio sulla mia  scrivania permettendomi di mettere  da parte tutti quei caricatori che utilizzavo per ciascuno device che possiedo. Il vantaggio di  questo accessorio  è senza alcun dubbio quello di caricare da un unico alimentatore i dispositivi elettronici con i quali lavoriamo quotidianamente.

Il prodotto Aukey,  possiede 4 porte con  la tecnologia AIPower, permette di erogare fino a 36 W  con un assorbimento massimo di 7,2 A  divisibile tra le 4 uscite di corrente. L’AiPower permette di  adattarsi automaticamente ai dispositivi che andiamo a collegare: identificando l’impostazione della tensione elettrica del dispositivo, regolando automaticamente  l’output di corrente massimo supportato. Inoltre il caricatore ha un chip interno di protezione dalla sovracorrente, dal sovraccarico e dal corto circuito in grado di preservare in tutta sicurezza sia il caricatore che i dispositivi ad esso collegati.  Su queste porte potremo collegare qualsiasi dispositivo dagli smartwatch, ai tablet, fitband. La quinta porta, quella di colore arancione per intenderci,  è esclusivamente  compatibile con tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0 (retrocompatibile con Quick charge 1.0 e 2.0), che consente una ricarica ultra veloce sui dispositivi che montano chip Qualcomm e supportano il quickcharge. Il prodotto in se supporta in maniera retro compatibile anche la ricarica rapida 1.0 e 2.0 quindi se avete dispositivi Qualcomm di generazione diversa non preoccupatevi.

Nella confezione troverete, insieme al caricabatterie e al cavo per collegarlo alla presa di corrente da 0,8 m, un cavo USB/Micro-USB per caricare un device da 1 m, un blocca cavo in plastica  per il cavetto USB/micro-usb.  Alle altre 4 porte potrete collegare dei cavi che avete già in casa forniti dal produttore dei dispositivi o acquistarne altri a parte,   Aukey stessa ne propone alcuni venduti separatamente.  Di per se il prodotto è in grado di funzionare con cavi USB di Tipo-A, USB Tipo-C, o connettori proprietari come quelli di iPhone.

Andando a parlare  delle dimensioni del prodotto, il caricatore è  veramente compatto per avere 5 uscite USB, ha infatti una dimensione di 94x60x25mm di spessore e un peso di 149g. La qualità dei materiali è discreta costituito principalmente di plastica satinata, che non permette l’accumulo di polvere sul dispositivo se lo disporrete in scrivania, con la scritta Aukey in rilievo liscia nella parte frontale. Ho ricaricato due dispositivi diversi uno di vecchia generazione un Samsung Galaxy S2 che si è ricaricato in 1 ora e 40 e un Samsung Note 3 Neo che si è ricaricato  in  tempi uguali a quelle dell’alimentatore Samsung fornito in dotazione  due ore. Purtroppo non ho potuto utilizzare l’uscita per dispositivi Qualcomm non avendo dispositivi che la supportano. In conclusione lo ritengo un ottimo prodotto, offerto ad un prezzo di € 24,99 su Amazon  congruo a quanto offerto dal caricatore.

 

Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.

cesaredisimone has 19 posts and counting.See all posts by cesaredisimone

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: