Apple abbassa i prezzi delle dock e degli adattatori per la USB-C

Quest’anno, con l’arrivo di iPhone 7 e dei nuovi MacBook Pro, Apple ha inaugurato una nuova era. Un epoca wireless, con meno porte possibili e pochi standard (quasi) unici. Ma i problemi non sono pochi, e sono emersi quasi subito. Grazie alle USB-C.

Ritorniamo alla presentazione dell’ultimo iPhone. Niente più jack da 3,5mm, in confezione un adattatore e cuffiette EarPods con porta Lightning. Le critiche piovono fin da subito, Apple non è la prima a farlo (vedi Leeco), ma è di sicuro l’azienda più importante a provarci.

Arriviamo al keynote dei nuovi MacBook Pro. Arriva la touchbar, tante novità, ed una altrettanta importante: troviamo “solo” 6 porte USB, ma tutte di tipo C. Questo cosa significa in breve? Che per usare una chiavetta, leggere una scheda SD, dovrete usare degli adattatori!

Tante incertezze sulle nuove porte USB-C

Ah, e sui nuovi MacBook Pro il jack da 3,5mm c’è. Quindi, per poter usare le stesse EarPods del vostro iPhone dovrete comunque usare un adattatore. Per fortuna che lo trovate in confezione, visti i prezzi a cui ci abitua Apple, anche per gli accessori.

MacBook Pro 2016, solo porte USB-C
MacBook Pro 2016, solo porte USB-C

E qui arriva oggi una piccola svolta. Il prezzo degli adattatori ufficiali, e non, ha appena subito un vistoso taglio. Finalmente, diciamo noi, visto che la USB-C è il futuro delle porte. Reversibile, più potente e veloce, trasporta più energia ed è in grado di mandare in output un vastissimo numero di segnali diversi.

Mentre aspettiamo un futuro fatto di USB-C, dobbiamo accontentarci di usare tanti adattatori. E su una macchina “Pro”, come il MacBook, questa faccenda non è stata ben accolta da utenti e professionisti. Una spesa che è già molto importante (2100€), se poi gravata dall’acquisto di diversi adattatori, non sempre viene ben vista.

Adattatori fondamentali, ma per fortuna non molto costosi

Per fortuna Apple stessa viene incontro a noi utenti. Il prezzo di accessori come l’adattatore da USB-C alla più classica Type-A che tutti conosciamo viene ora a costare 9$, rispetto ai 19 chiesti in precedenza. Altri accessori vengono scalati del 50%, mentre i prodotti di terze parti intorno al 25%.

In arrivo poi entro la fine dell’anno altri sconti. 25% in meno su adattatori Thunderbolt e USB-C per connettere display 4K e 5K, card reader e quant’altro. Aspettiamo novità direttamente dallo store!

Voi cosa ne pensate? Avrebbe avuto più senso inserire una USB-C su iPhone 7 (ma ribaltando la porta lightning tanto usata, spoiler iPhone 8)? Oppure lasciare il jack da 3,5mm, e mettere qualche porta in più sui MacBook Pro? Fatecelo sapere nei commenti!

FONTE geek

Se notate variazioni di prezzo ditecelo subito!

facebook-profile-picture

Enrico Perini

Studente universitario presso la facoltà di Informatica di Verona, appassionato sportivo e scrittore.

enrico-perini has 55 posts and counting.See all posts by enrico-perini

Iscriviti gratis alla newsletter:

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulle ultime notizie, recensioni e guide.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: